Spese pazze il Regione, altri due ex consiglieri condannati

Nicola Abbundo e Matteo Marcenaro, all'epoca dei fatti appartenenti al gruppo Moderati per il Pdl, dovranno risarcire oltre 52mila euro. Così ha deciso la Corte dei Conti

Mercoledì 13 marzo 2019 i giudici della Corte dei Conti hanno condannato a risarcire oltre 52mila euro gli ex consiglieri Nicola Abbundo e Matteo Marcenaro, all'epoca dei fatti appartenenti al gruppo Moderati per il Pdl. L'inchiesta è una di quelle aperte sulle cosiddette spese pazze nel consiglio regionale della Liguria.

Ad Abbundo e Marcenaro, la Corte dei Conti contestava spese per oltre 52mila euro ritenute non riferibili all'attività istituzionale nel secondo semestre del 2008.

Fra scontrini e ricevute, presentati dai due ex consiglieri, figurano bottiglie di champagne, preziosi, porcellane da collezione e altre spese analoghe. Queste secondo i giudici contabili «palesemente non possono essere riferite ad attività istituzionali», motivo per il quale hanno deciso per una sentenza di condanna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rientra a casa tardi e litiga con la moglie, si scopre che era a spacciare

  • Temperature in picchiata, in Liguria arriva la prima neve

  • Sos freddo al parco canile Dogsville: come aiutare

  • Boato nella notte, paura a Campomorone

  • Investita da uno scooter, è in fin di vita. Pd: «Strisce sbiadite»

  • Si sente male in strada, bimbo di tre anni muore al Gaslini

Torna su
GenovaToday è in caricamento