rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca

'Spese pazze', 9 consiglieri dovranno risarcire 9mila euro a testa

Nel mirino spese per ristorazione, convegni, riunioni, oltre a spese per acquisto di libri, riviste e abbonamenti che superavano i 9mila euro

Nuova sentenza nell'ambito di una delle varie inchieste sulle cosiddette 'spese pazze' in consiglio regionale. A pronunciarla sono stati i giudici della Corte dei Conti della Liguria, che hanno condannato a risarcimenti nove ex consiglieri regionali del Partito Democratico.

Michele Boffa, Ubaldo Benvenuti, Antonino Miceli, Vito Vattuone, Ezio Chiesa, Luigi Cola, Minella Mosca e Moreno Veschi dovranno risarcire 9mila euro a testa per le spese effettuate nel 2008, non ritenute attinenti all'attività istituzionale del gruppo, come quelle per ristorazione, convegni, riunioni, oltre a spese per acquisto di libri, riviste e abbonamenti che superavano i 9mila euro.

Lorenzo Basso, invece, dovrà risarcire 4mila euro: gli veniva contestato il fatto di aver approvato il rendiconto delle spese del gruppo consigliere; in sede penale è stato prosciolto da ogni accusa. I giudici contabili lo hanno così condannato a un risarcimento inferiore.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Spese pazze', 9 consiglieri dovranno risarcire 9mila euro a testa

GenovaToday è in caricamento