menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gestisce giro di spaccio davanti al liceo, arrestata 22enne

Una ragazza di 22 anni con piccoli precedenti in materia di stupefacenti e un giovane di 18 anni, incensurato, sono stati arrestati dalla polizia perché ritenuti coinvolti nello spaccio di hashish e ketamina davanti a un istituto scolastico in centro

Nelle prime ore della mattinata odierna la polizia ha eseguito due ordinanze di custodia cautelare emesse dal gip di Genova nei confronti di una ragazza di 22 anni con piccoli precedenti in materia di stupefacenti e di un giovane di 18 anni, incensurato.

Gli investigatori del commissariato Centro, dopo una lunga indagine avviata nell'inverno scorso per aver notato un andirivieni sospetto di giovani nei pressi di vico Chiuso Curletto e del vicino istituto scolastico Paul Klee di via Sauli, hanno appurato che i due ragazzi avevano creato una vera e propria centrale di «raccolta clienti» e «smistamento» di hashish.

Il fatto è stato comprovato anche dai numerosi sequestri effettuati nel tempo a carico di altri giovani, soprattutto minorenni, che si rivolgevano ai due arrestati per acquistare lo stupefacente, sequestri complessivamente ammontati a circa 700 grammi di hashish.

Dalle indagini è emerso che la ragazza, frequentando corsi pomeridiani nello stesso istituto, raccoglieva nella mattinata le ordinazioni per poi evaderle durante l'intervallo pomeridiano. La 22enne poi, durante la sua assenza o una sua momentanea impossibilità, si faceva comunque sostituire nella vendita dal diciottenne e da altre persone indagate.

I due giovani dovranno rispondere dei reati di spaccio di sostanze stupefacenti con le aggravanti di aver agito, in concorso, in prossimità dell'edificio scolastico.

Sono state eseguite anche tre perquisizioni domiciliari a carico di altrettanti indagati e in particolare il diciottenne è stato rintracciato nell'abitazione di uno degli altri indagati residente in zona San Martino. Durante la perquisizione sono stati rinvenuti due bilancini di precisione, pochi grammi di hashish e circa 10 grammi di ketamina, un forte anestetico noto nell'ambiente come la «droga dello stupro».

Dopo le formalità di rito, la ragazza è stata associata presso il carcere di Pontedecimo, mentre il giovane è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

A Genova c'è lo scalone a cui si ispirò Hitchcock per "Vertigo"

Coronavirus

Ristorante aperto: «Siamo una mensa», ma scattano le multe

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento