Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca

Spaccio a bordo dei bus, arrestati i pusher della “linea 18”

Fermato un uomo che viaggiava sull’autobus, di mattina, portando nello zaino decine di dosi tra cocaina e crack. Nell’appartamento, diviso con il coinquilino, è stato trovato un altro chilogrammo di sostanze

Dopo le diverse segnalazioni arrivate sia da cittadini sia da autisti su episodi di violenza e degrado sugli autobus, i carabinieri del Comando Provinciale di Genova hanno avviato una serie di controlli a bordo che hanno portato, lunedì mattina, all’arresto di due cittadini senegalesi che utilizzavano quotidianamente i bus per portare avanti la loro attività di spaccio. Tutto (tra l'altro) senza biglietto.

A scoprirli sono stati due carabinieri in borghese che sono saliti a bordo di un bus della linea 18, quello che da San Martino arriva sino a Sampierdarena attraversando la città, proprio per pattugliare quelle a maggior rischio.

Hanno subito notato un cittadino nordafricano avvicinato da alcuni giovani che, dopo un rapido scambio, sono scesi velocemente. L’uomo è stato quindi bloccato e perquisito: nello zaino aveva 70 dosi di eroina, 30 di cocaina, un flacone di metadone e 250 euro in contanti.

Nel suo appartamento i militari hanno trovato altre 38 dosi di cocaina e crack e oltre 2.000 euro in contanti, altra droga è stata scoperta in un magazzino appartenente al coinquilino dell’uomo: quasi un chilogrammo di droga tra cocaina, eroina e crack.

Entrambi gli uomini sono stati arrestati e trasferiti nel carcere di Marassi, e nelle prossime ore verranno sottoposti ad interrogatorio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccio a bordo dei bus, arrestati i pusher della “linea 18”

GenovaToday è in caricamento