menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di archivio

Immagine di archivio

Cocaina nella portiera dell'auto e 12mila euro in casa: pusher in manette

Cocaina nascosta nella maniglia della portiera, poi altra droga in casa e 12.740 euro in banconote di vario taglio

Un arresto per spaccio ieri pomeriggio - lunedì 22 luglio - nel centro storico.

A finire in manette un 30enne marocchino pluripregiudicato e irregolare sul territorio nazionale, con l'accusa di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini dello spaccio.

L’uomo, conosciuto dai poliziotti del Commissariato Prè per i suoi trascorsi traffici illegali, è stato notato dagli agenti proprio mentre transitava a bordo della propria auto in via Fillak: immediatamente fermato, si è mostrato fin da subito piuttosto agitato, tanto da rendere necessario un controllo più approfondito.

L'intuizione dei poliziotti era giusta: sono state infatti trovate nella maniglia della portiera due confezioni di cellophane con circa 10 grammi di cocaina. Successivamente, gli operatori si sono diretti nell’abitazione dell’uomo in via del Campasso, trovando altri 160 grammi di cocaina in pietra e 40 grammi circa di hashish, oltre a un bilancino di precisione e 12.740 euro in banconote di vario taglio.

La perquisizione domiciliare è stata estesa anche in un appartamento di via Rivarolo nella disponibilità dell'uomo, ee anche in questo caso sono stati trovati circa 10 grammi di cocaina, un bilancino di precisione e vario materiale per il confezionamento della droga.

L’uomo è stato arrestato e portato nel carcere di Marassi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento