rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Cronaca

Spacciatore con reddito di cittadinanza arrestato in porto

Considerato l’organizzatore di una fitta rete di spaccio di cocaina doveva trovarsi agli arresti domiciliari in provincia di Reggio

Considerato l'organizzatore di una fitta rete di spaccio di cocaina in provincia di Reggio Emilia, un 46enne di origine tunisina doveva trovarsi agli arresti domiciliari.

Lo spacciatore, invece, era tornato in Tunisia ma è stato tradito dal suo viaggio di ritorno in Italia. Controllato in porto a Genova dalla polizia di frontiera, è stato arrestato e riportato nel comune di Campegine dove abitava e dove ora sconterà la pena.

L’uomo, inoltre, risultato percettore del reddito di cittadinanza dalle indagini dei carabinieri, era stato anche segnalato all’autorità competente per l’avvio dell’iter per l’immediata sospensione del beneficio statale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spacciatore con reddito di cittadinanza arrestato in porto

GenovaToday è in caricamento