Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca Centro Storico / Via di Sottoripa

Polemica sui nuovi servizi igienici a Caricamento, prima riservati a personale Amt

Amt, prima di dare il suo parere favorevole all'apertura dei servizi igienici anche al pubblico, ha informato i sindacati. Tutti tranne uno, l'Ugl

La notizia dell'apertura di un nuovo bagno pubblico a Genova ha raccolto di sicuro consensi. Ma anche lamentele da parte di alcuni dipendenti di Amt, visto che quel luogo per vent'anni è stato riservato solo ad autisti e altri lavoratori dell'azienda, come spiega Roberto Piccardo, segretario Rsa di Ugl Fna.

In particolare Piccardo lamenta il fatto che Amt, prima di dare il suo parere favorevole all'apertura dei servizi igienici anche al pubblico, ha informato i sindacati. Tutti tranne uno, l'Ugl. Una volta ottenuto il parere favorevole da parte delle altre organizzazioni dei lavoratori, Amt ha dato il via libera al Comune.

«Abbiamo appreso dell'apertura al pubblico dalla stampa - afferma Piccardo -. Noi come sindacato ci battiamo da anni per avere bagni per i dipendenti Amt a ogni capolinea. Chi ha dato disponibilità ad aprire questi servizi a Sottoripa, ora deve assumersene la responsabilità davanti ai lavoratori».

Precisiamo che, mentre ai privati cittadini è richiesta una donazione minima di 50 centesimi, l'utilizzo dei bagni resta gratuito per i dipendenti di Amt.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polemica sui nuovi servizi igienici a Caricamento, prima riservati a personale Amt

GenovaToday è in caricamento