Sori, capriolo incastrato in una ringhiera: salvato grazie a una residente

La donna ha notato l'animale in difficoltà mentre percorreva il sentiero che da Sant'Apollinare conduce alla Torre Saracena: fondamentale l'intervento del Comune e della squadra di vigilanza della Regione

Brutta avventura, fortunatamente a lieto fine, per un capriolo che mercoledì mattina è rimasto incastrato in una recinzione sopra Polanesi, a Sori.

L’animale, un esemplare adulto, è stato notato da una residente che stava percorrendo il sentiero che da Sant’Apollinare conduce verso la Torre Saracena: la donna ha subito visto che si trovava in difficoltà e che si era ferito nel tentativo di liberarsi, e ha avvisato il Comune.

Il sindaco di Sori, Paolo Pezzana, ha quindi inviato sul posto due operati comunali e poi una squadra della vigilanza regionale, che dopo diversi tentativi sono riusciti a liberare il capriolo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’intervento è durato oltre un’ora, e l’animale è stato alla fine preso in carico dalla vigilanza regionale per affidarlo a un veterinario: una volta rimesso in sesto potrà tornare in libertà.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la curva rallenta, ma i contagiati sono oltre 2.000 e i morti 254

  • Basilico in esubero per chiusura ristoranti, le aziende agricole organizzano la consegna a domicilio

  • Coronavirus, i numeri tornano a crescere in Liguria: 2.226 i positivi, 26 nuovi decessi

  • Coronavirus: lieve calo dei nuovi casi dopo tre giornate nere, i morti sono 231

  • Coronavirus, la foto della speranza: intubata per 7 giorni, 27enne migliora e si risveglia

  • Coronavirus: 1478 positivi in Liguria, 205 in più rispetto a sabato

Torna su
GenovaToday è in caricamento