rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
Cronaca San Fruttuoso / Corso Galliera

Cinque associazioni chiedono alla soprintendenza di “proteggere” i palazzi di corso Galliera

I cittadini chiedono una procedura d'urgenza atta a salvaguardare un unicum cittadino e il suo contesto valoriale storico e naturalistico

Proteggere e valorizzare i palazzi di corso Galliera, borgo Incrociati e il ponte di Sant'Agata. 

Cinque associazioni dell Valbisagno chiedono alla soprintendenza una procedura d'urgenza atta a salvaguardare questo unicum cittadino e il suo contesto valoriale

"La palazzata risalente nella sua conformazione attuale ai primi anni del secolo scorso affaccia su corsi viari caratterizzati da un minor flusso veicolare, stante la loro ridotta capienza, e da imponenti alberature sul lungofiume che richiamano, uniche nel territorio urbano genovese, similari soluzioni architettoniche e paesaggistiche adottate da molte delle più prestigiose città italiane ed europee, prestandosi egregiamente al passeggio e potendosi ulteriormente valorizzare con opportuni accorgimenti a livello di arredo urbano", scrivono i firmatari.

"La Valbisagno merita rispetto e ascolto, non progetti ingegneristici calati dall'alto (Skymetro) che deturpano e dividono (perché male informati) i suoi abitanti - dice  Marco Fabbri presidente Circolo Nuova Ecologia - Iniziamo con tutelare gli elementi che ancora caratterizzano il rapporto tra nucleo abitato e ambiente, di cui l'asse fluviale è senza dubbio l'aspetto identitario più importante. Questo può essere un primo fondamentale passo nella giusta direzione".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinque associazioni chiedono alla soprintendenza di “proteggere” i palazzi di corso Galliera

GenovaToday è in caricamento