menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sopraelevata, il tutor si sposta per la nuova rampa

Con l'apertura del collegamento di San Benigno, il sistema elettronico di controllo della velocità verrà spostato di circa 200 metri. Ancora incerti i tempi dell'inaugurazione

E’ già polemica sulla nuova rampa della Sopraelevata, quella che consentirà ad automobilisti e scooteristi di accedere alla strada Aldo Moro dalla rotonda di San Benigno e che a oggi è ancora chiusa in attesa delle necessarie autorizzazioni: a farla approdare in consiglio Comunale è stata l’assenza del tutor, presente al momento lungo tutto il tratto, ma ancora non installato all’ingresso della rampa.

A sollevare la questione è stato il consigliere Stefano De Pietro (M5S), che ha interpellato in proposito il vicesindaco e assessore all’Urbanistica Stefano Bernini: «Una volta completati i lavori sulla rampa di accesso, la polizia Municipale sposterà di circa 200 metri a levante il tutor all’altezza di San Benigno», è stata la replica, con cui ha anche confermato l’abbattimento della rampa di via Cantore, a Sampierdarena, nel più breve tempo possibile.

Ancora incerti, dunque, i tempi di apertura della rampa di via Milano, per cui è necessario attendere il via libera dal ministero. Il collegamento è stato completato a luglio, e già testato per il transito di mezzi pesanti, e la speranza è che possa essere inaugurata prima che inizino i lavori per l’abbattimento della rampa di via Cantore, in modo da consentire ai residenti di Sampierdarena di accedere alla Sopraelevata dal nodo di San Benigno.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Genova usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Si presenta di notte all'hub per il vaccino, ma trova chiuso

Costume e società

Da dove deriva il nome del quartiere Marassi?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento