rotate-mobile
Cronaca

"Sofia nel cuore", medaglia d'oro di Unige alla studentessa che lotta contro tumore raro

Sofia Sacchitelli, 23 anni, ha fondato un'associazione per portare avanti un progetto di ricerca scientifica per migliorare la qualità di cura e ampliare l’offerta terapeutica per i pazienti affetti dal suo stesso male

L'Universita di Genova, per la prima volta nella sua storia, ha conferito la medaglia d'oro al merito a un suo studente. A riceverla, durante una commossa cerimonia, è stata Sofia Sacchitelli, genovese di 23 anni al  quinto anno di medicina colpita dal rarissimo angiosarcoma cardiaco (un tipo di tumore maligno molto aggressivo). Nelle scorse settimane Sofia aveva raccontato la sua battaglia e fondato l'associazione 'Sofia nel cuore'. Attraverso una raccolta fondi, infatti, la studentessa genovese vuole portare avanti un progetto di ricerca scientifica per migliorare la qualità di cura e ampliare l’offerta terapeutica per i pazienti affetti dal suo stesso male. Per chi volesse fare una donazione, il codice IBAN è IT56 M030 6909 6061 0000 0194 003.

Durante la cerimonia di premiazione ha tenuto una 'Lectio Magistralis' analizzando la sua malattia e al termine il rettore Federico Delfino ha letto le motivazioni che hanno portato al riconoscimento. La medaglia è stata ritirata dalla sorella Ilaria, accompagnata da un lungo applauso.

Sulla pagina Instagram dell'associazione (@sofianel_cuore) Sofia Sacchitelli commenta: "Ringrazio l’Università degli Studi di Genova che mi ha commosso per questo unico e prezioso riconoscimento che mi rende persona e studentessa orgogliosa. Ringrazio il Magnifico Rettore Federico Delfino che mi ha conferito la medaglia d’oro al merito, il preside della scuola di scienze mediche e farmaceutiche Piero Ruggeri, Gianluca Damonte coordinatore del corso di laurea in medicina e chirurgia, mia sorella Ilaria presidente dell’associazione e  mamma Patrizia vice presidente. Ringrazio per ultima, ma non per minore importanza, l’amica Mariangela per essere sempre presente con il suo supporto tecnico e affettuoso".

Il presidente della Regione Giovanni Toti si è complimentato: "Un riconoscimento straordinario al coraggio della sua studentessa di medicina, che ha deciso di non arrendersi e di trasformare il dolore in speranza e in un’occasione per la ricerca scientifica. Insieme alla mamma e a sua sorella Ilaria, ha fondato l’associazione 'Sofia nel cuore' che raccoglie fondi per aiutare i medici a studiare la sua malattia e trovare una cura. Un esempio di tenacia che Sofia ha voluto condividere con noi tramite una lettera letta da sua sorella in occasione della festa della donna in Regione Liguria.  Forza Sofia e grazie. A te va l’abbraccio di tutta la Liguria".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sofia nel cuore", medaglia d'oro di Unige alla studentessa che lotta contro tumore raro

GenovaToday è in caricamento