Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca Porto Antico / Calata Mandraccio

Slow Fish al via al Porto Antico, tra degustazioni e riflessioni

La manifestazione dedicata al mare e ai suoi prodotti resterà in area Mandraccio fino a domenica 17 maggio: all'inaugurazione anche il sindaco Marco Doria e il ministro dell'Agricoltura Maurizio Martina

Con l’inaugurazione alla presenza del ministro dell'Agricoltura, Maurizio Martina, del sindaco Marco Doria e del presidente dell’Autorità Portuale, Luigi Merlo, ha preso ufficialmente il via Slow Fish, la manifestazione dedicata alla pesca e ai prodotti ittici che quest’anno ha invaso l’area del Porto Antico al grido di “cambiamo rotta per salvare il mare”. Per quattro giorni, gli stand gastronomici e i tendoni allestiti in piazzale Mandraccio ospiteranno degustazioni, laboratori del gusto, incontri e approfondimenti legati da un unico fil rouge: il mare e le sue risorse, di cui molto spesso poco si conosce nonostante si portino quotidianamente in tavola.

Slow Fish torna al Porto Antico tra stand gastronomici, laboratori del gusto e degustazioni

Proprio la volontà di avvicinare il consumatore al prodotto, e renderlo maggiormente consapevole di ciò che ha nel piatto e dei processi che ce l’hanno portato, è alla base della manifestazione che Genova ospita ormai dal 2003: cuochi e chef lavoreranno fianco a fianco con biologi, ricercatori marini e pescatori in un’iniziativa in grado non soltanto di soddisfare il palato, ma anche di far riflettere sull’ambiente e sulla sua salvaguardia: «Trovo molto bello che Slow Fish apra proprio in questi giorni, in modo da creare un ponte che collega questo appuntamento con un evento internazionale come Expo Milano», ha spiegato il ministro Martina, definendo l’evento «un fuori Expo in grado di far ragionare su una risorsa come il mare e sulla centralità della pesca ha non solo in Italia, ma in tutto il mondo. Il fatto che sia Genova a ospitarlo è molto importante. Il nostro obiettivo è quello di rilanciare la pesca italiana partendo dai piccoli pescatori, investendo sulla sostenibilità per cercare di capire come può essere potenziata in un mare pulito come il nostro”.

La manifestazione, che andrà avanti sino a domenica 17 maggio, conterà su oltre 100 espositori, 10 presìdi slow food, chiostri regionali allestiti in piazza Caricamento e 21 laboratori del gusto, in cui grandi e piccini potranno cimentarsi nelle più disparate attività e assaggiare specialità provenienti da tutto il mondo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Slow Fish al via al Porto Antico, tra degustazioni e riflessioni

GenovaToday è in caricamento