rotate-mobile
Dopo le polemiche / Marassi / Piazzale Parenzo

Norma 'salva Skymetro', Toti: "Il progetto non mette a rischio la sicurezza di nessuno"

Il presidente della Regione ha risposto agli attacchi arrivati dall'opposizione e da Legambiente

Dopo le polemiche sollevate dall'opposizione e da Legambiente il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti è intervenuto sull'approvazione dell’emendamento che ridurrà la distanza di costruzione dagli alvei dei fiumi, consentendo di procedere alla realizzazione dello Skymetro in Valbisagno.

Skymetro, opera fondamentale o retrograda? È scontro in Regione

“Lo Skymetro non mette a rischio la sicurezza di nessuno, tantomeno quella di chi abita vicino agli argini del torrente Bisagno - afferma Toti -. Le amministrazioni di sinistra hanno bloccato la questa regione per trent’anni, e continuano a rappresentare il fronte del no: questa parte politica è stata sconfitta dalle elezioni e dalla storia, quindi per bloccare le opere si rivolge ai tribunali, in cerca di un giudice che dia loro ragione”.

Norma 'salva skymetro', Legambiente: "Metterà a rischio persone e territorio"

Il presidente della Regione Liguria aggiunge: "Capisco che vedere Comune di Genova, Regione Liguria e Autorità di sistema portuale del Mar Ligure Occidentale lavorare insieme per modernizzare il territorio turbi la sensibilità delle opposizioni, ma è necessario che si rassegnino: questa è la volontà dei cittadini liguri. Oltre a questo, si tratta di un progetto già approvato dal governo Draghi, e l’unico rischio è che, per colpa dell’ostinazione di chi è in grado di pronunciare solo dei “no” per mascherare la propria mediocrità, i cittadini della Val Bisagno debbano rinunciare a un mezzo di trasporto così utile".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Norma 'salva Skymetro', Toti: "Il progetto non mette a rischio la sicurezza di nessuno"

GenovaToday è in caricamento