menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Corridoi umanitari, primi profughi siriani ospitati a Genova

Una famiglia in fuga dalla guerra è arrivata nel capoluogo ligure grazie all'iniziativa umanitaria

Una famiglia di tre persone, mamma Rima, papà Khaled e il figlio Abdel. Sono profughi siriani scappati dalla guerra e ora si trovano a Genova, accolti nel Convento dell'Annunziata. Il loro arrivo è stato possibile grazie al progetto "corridoi umanitari".

La Comunità di Sant'Egidio, dalle Chiese Evangeliche e Valdese si stanno mobilitando da tempo «per evitare i viaggi della morte dei profughi sui barconi nel Mar Mediterraneo»: le famiglie siriane in fuga accolte negli ultimi mesi in Italia finora sono 281. I due genitori e il bambino di dieci anni sono arrivati in piazza della Nunziata a bordo di un pulmino e sono stati subito accolti dai volontari.

La famiglia proviene da Homs in Siria ed è stata per un periodo in un campo profughi in Libano: ha potuto presentare la richiesta di asilo in Italia ottenendo il diritto a un viaggio in aereo verso Roma, finanziato dalle tre associazioni umanitarie. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, da lunedì tutta la Liguria in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento