rotate-mobile
Ecco perché

"Ha negato di aver ricevuto denaro da Spinelli", ecco perché Signorini resta in carcere

La gip non crede a Signorini che nega la corruzione sia nei confronti di Aldo Spinelli che di Mauro Vianello a cui ha dato consulenze in Iren

I comportamenti definiti inopportuni da Signorini, riferendosi ai rapporti con Spinelli non hanno convinto la gip Paola Faggioni che oggi ha respinto l'istanza di scarcerazione dei legali dell'ex presidente dell'Autorità Portuale Paolo Emilio Signorini, in carcere dal 7 maggio.

Inchiesta corruzione, Signorini resta in carcere: respinta l'istanza di scarcerazione

Secondo quanto filtra, nelle due pagine con cui la gip ha respinto la richiesta degli avvocati di Signorini, Enrico e Mario Scopesi, che avevano chiesto i domiciliari per il proprio assistito, la giudice avrebbe rimarcato quanto dichiarato da Signorini durante l'interrogatorio della scorsa settimana in procura, ovvero i rapporti definiti 'inopportuni' con Spinelli, negando però la corruzione di cui è accusato, come, sottolinea la gip, "ha negato di aver ricevuto da Aldo Spinelli il denaro per il matrimonio della figlia". 

L'altra circostanza che ha portato la gip a decidere di negare l'istanza di scarcerazione riguarda l'incarico di consulente in Iren conferito a Mauro Vianello, anche lui indagato. Alle stesse conclusioni la gip era arrivata nell'ordinanza di custodia cautelare con cui aveva disposto il carcere nei confronti di Signorini, per "il rischio di reiterazione di condotte criminose".

"Basti pensare che nella nuova veste di amministratore delegato in Iren - scriveva la giudice lo scorso 6 maggio - Paolo Emilio Signorini ha designato Mauro Vianello come proprio consulente in Iren, con il compito di curare i rapporti con il territorio e lo sviluppo dei progetti in Liguria, come corrispettivo delle utilità ricevute". Anche Mauro Vianello, ricordiamo, da quanto risulta nelle carte, avrebbe contribuito al matrimonio della figlia di Signorini pagando 6 mila 600 euro per il catering, cifra che per gli inquirenti "non può essere considerata un regalo di nozze".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ha negato di aver ricevuto denaro da Spinelli", ecco perché Signorini resta in carcere

GenovaToday è in caricamento