rotate-mobile
Cronaca Sampierdarena

Zapata, manifestazione e corteo per le strade di Sampierdarena: "Il centro sociale non si tocca"

Prima l'assemblea pubblica al teatro Modena, lunedì 6 febbraio alle 19, e poi un corteo sabato 11 febbraio per le strade di Sampierdarena

Da mesi ormai si parla di un possibile sgombero dello Zapata a Sampierdarena: nei giorni scorsi è infine arrivata al centro sociale la notifica di ingiunzione di pagamento di quasi 120mila euro di arretrati con l'annuncio di un imminente sgombero. Gli ex magazzini del sale, dove si trova il collettivo nato negli anni '90, sono tra l'altro oggetto di un'imponente riqualificazione con i fondi del Pnrr e parte degli spazi dovrebbe andare all'Accademia Ligustica.  

Ma lo Zapata non ci sta e - oltre a contestare l'ammontare degli arretrati chiedendo con quale criterio sia stato fatto il calcolo - organizza un'assemblea pubblica il 6 febbraio e poi un corteo di protesta sabato 11 febbraio. "Il Comune - annuncia il collettivo - senza preavviso e a mezzo stampa, intende liberarsi di una consolidata realtà con più di 30 anni di attività, un luogo libero e privo di scopi di lucro che permette dinamiche aggregative e sociali irripetibili in altri contesti, accusandolo di un'imprecisata morosità, definendolo 'non in linea con le esigenze della città'. Invitiamo Sampierdarena e tutta la cittadinanza, le associazioni, i comitati, gli spazi sociali che ancora ritengono il Csoa Zapata e la sua esperienza e funzione sociale necessari, a partecipare a due appuntamenti".

Il primo è l'assemblea pubblica al teatro Modena, lunedì 6 febbraio alle 19, e poi il corteo di sabato 11 febbraio per le strade di Sampierdarena. "Costruiamo insieme una cittadinanza attiva tramite partecipazione concreta - annuncia il centro sociale - per il quartiere e la città che vogliamo, per non essere più soggetti passivi e rassegnati di progetti che non ci tengono in considerazione. Giù le mani dagli spazi sociali".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zapata, manifestazione e corteo per le strade di Sampierdarena: "Il centro sociale non si tocca"

GenovaToday è in caricamento