rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca

Val Graveglia: Settembrin, arrivano i nuovi ponti per la variante

Mentre le ruspe continuano a lavorare sul tracciato, ormai interamente disegnato, stanno arrivando le strutture del primo ponte: un’opera con sei gigantesche travi d’acciaio principali e diciannove secondarie, di trentacinque quintali ciascuna

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di GenovaToday

Genova - Conto alla rovescia per la costruzione dei due nuovi ponti d’acciaio della variante di Settembrin. Da un lato del torrente si completa l’armatura per la spalla del nuovo ponte, dall’altro il cantiere assembla le parti della prima delle due strutture, gemelle di quella realizzata a Santa Lucia, per il by-pass  di 1.100 metri che libererà da pesantissime strozzature l’imbocco della provinciale 26 della Val Graveglia.

Mentre le ruspe continuano a lavorare sul tracciato, ormai interamente disegnato, stanno arrivando le strutture del primo ponte: un’opera con sei gigantesche travi d’acciaio principali – ognuna lunga quattordici metri e pesante ottanta quintali – e diciannove secondarie, di trentacinque quintali ciascuna, oltre agli archi e a tutte le altre componenti meccaniche necessarie ad assemblarlo.

Nel primo tratto la variante - cofinanziata dalla Regione con 6 milioni di euro, 1,8 milioni dalla Provincia che ne ha curato anche progetti, appalti e direzione lavori, 1,050 dal Ministero dell’Economia e 200.000 euro dagli enti locali della vallata - scorrerà sulla sponda sinistra del Graveglia, sopraelevata di tre metri e mezzo rispetto alla zona d’argine per garantire anche il flusso delle piene cinquantennali. Poi attraverserà il torrente con il primo ponte, percorrerà per trecento metri la stessa sponda, e ritornerà su quella sinistra con un altro ponte uguale, per ricollegarsi alla provinciale attuale all’altezza del ponte di Santa Lucia.

Per sollevare e posizionare travi e controtravi c’è una potente gru che continua a sistemare i materiali in arrivo. Il primo ponte comincerà ad essere montato all’inizio di agosto. Poi arriveranno le parti del secondo e i tempi per vederli entrambi assemblati saranno brevi, annuncia il commissario della Provincia.

«Tutte le fasi previste vengono rispettate sotto la vigilanza dei nostri tecnici – dice Piero Fossati – l’azienda incaricata dei lavori è puntuale nelle consegne e in tempi brevi sarà montato il primo ponte. Sono anche ottimista sul fatto che, se non si verificheranno eventuali problemi tecnici, entro la fine dell’estate potremo vedere montato anche il secondo ponte, tappa fondamentale per la realizzazione di questa variante così importante e attesa dal territorio».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Val Graveglia: Settembrin, arrivano i nuovi ponti per la variante

GenovaToday è in caricamento