menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di Mauro Pedrazzi

Foto di Mauro Pedrazzi

Sestri in ansia per le teste mozzate in piazza Poch

L'ipotesi più auspicata dagli abitanti del quartiere, quella della bravata, pare non trovare riscontro nelle indagini degli agenti del locale commissariato

Macabri ritrovamenti a Sestri Ponente. Dopo la testa mozzata di un maiale e quella di un manichino raffigurante un bambino, lasciate tra il negozio di kebab e il fruttivendolo in piazza Poch, la prima il 22 febbraio, mercoledì scorso, sempre nello stesso punto, sono apparse altre due teste mozzate, sempre di manichino, questa volta femminili.

L'ipotesi più auspicata dagli abitanti del quartiere, quella della bravata, pare non trovare riscontro nelle indagini degli agenti del locale commissariato. La polizia è orientata a pensare che si tratti di un messaggio intimidatorio. Il fruttivendolo è chiuso da tempo, gli autori del gesto potrebbero voler spaventare i proprietari pakistani del negozio di kebab, portandoli a cedere.

L'episodio ha creato allarme nel quartiere, dove c'è preoccupazione all'idea che il racket possa minacciare le attività commerciali della zona.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento