menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incidente sul lavoro a Sestri Ponente: morto l'operaio schiacciato da un macchinario

Non ce l'ha fatta Salvatore Longo, l'uomo di 43 anni che era rimasto gravemente ferito mentre stava lavorando nella cava Giunchetto, sulle alture di Sestri Ponente. Indagini sono in corso su quanto accaduto, il sospetto è che le misure di sicurezza fossero insufficienti

Non ce l’ha fatta Salvatore Longo, l’operaio 43enne che ieri sera è rimasto vittima di un incidente sul lavoro nella cava Giunchetto, in un cementificio sulle alture di Sestri Ponente: il suo cuore si è fermato all’ospedale San Martino, dove era stato trasferito d’urgenza nel tardo pomeriggio di ieri.

Su quanto accaduto è stata aperta un’inchiesta da parte della Asl: stando alle prime ricostruzioni, l’uomo sarebbe stato agganciato da un nastro trasportatore che gli ha intrappolato il braccio stritolandoglielo e causandogli gravissime ferite al torace. Immediatamente soccorso dai colleghi, che hanno chiamato l’ambulanza, è stato intubato e trasferito al pronto soccorso del San Martino, ma le lesioni erano troppo estese. Da subito le sue condizioni erano apparse disperate: durante le operazioni di soccorso era andato in arresto cardiaco tre volte, ma nonostante gli sforzi dei medici non c’è stato nulla da fare.

Non è ancora chiaro se l’incidente sia avvenuto in seguito a un malore, ma gli ispettori della Asl3 hanno momentaneamente chiuso l’impianto per ricostruire l'esatta dinamica ed effettuare tutte le verifiche sulle misure di sicurezza: il sospetto è che fossero insufficienti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Si presenta di notte all'hub per il vaccino, ma trova chiuso

Costume e società

Da dove deriva il nome del quartiere Marassi?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento