rotate-mobile
Giovedì, 20 Giugno 2024
Cronaca Sestri Ponente / Via Federico Confalonieri

"Mio figlio è stato rapinato". Il piantone: "Uffici chiusi, torni domani"

L'episodio è avvenuto a Sestri Ponente. Il genitore si è recato presso il commissariato di zona poco prima delle 20, venendo respinto. Vista la gravità dell'accaduto, la procedura migliore da seguire per avere un pronto riscontro sarebbe stata quella di chiamare il 112

Brutta avventura per il figlio di Cristiano Fiore di 101 gite in Liguria. GenovaToday, insieme ad altre testate locali, è stata 'taggata' nel seguente post, pubblicato alle ore 21.17 di martedì 14 marzo 2023.

"Commissariato di polizia di Sestri Ponente, ore 19.55 - si legge nel post di Cristiano -. 'Din don'. 'Sì'. 'Buonasera, mio figlio è stato appena rapinato, qui vicino, poco fa, da 4 coetanei, a mano armata. Vorremmo fare denuncia'. 'Siamo chiusi, ritorni domani mattina'".

Il post ha suscitato numerose reazioni e commenti, ed è in uno di questi che Cristiano fornisce ulteriori dettagli dell'accaduto. "Mio figlio sta bene, un po' sotto choc - spiega -. Arma impropria puntata alla gola. Quattro minorenni, in via Confalonieri. Domani faranno Pegli, probabilmente! In quel momento nessuno transitava nel vicolo. Poi lui non ha avuto la freddezza di entrare in un negozio per chiamare il 112, è tornato a casa veloce per chiederci aiuto. A 17 anni ci sta".

In commissariato "siamo stati scambiati per gente che ha smarrito il bancomat - scrive ancora Cristiano -, quando ancora in zona, o più probabilmente su un autobus, c'erano questi quattro, molto facilmente riconoscibili, che stavano tornando da qualche parte. Sarebbe stato un attimo prenderli. È in queste situazioni che lo Stato perde le sue battaglie. Nell'esempio che viene dato a un giovane, umiliato da giovani più sfortunati di lui. Io non ce l'ho con loro. Ce l'ho col piantone svogliato che alle 8 di sera ti respinge al citofono, manco fossi un testimone di Geova la domenica mattina. Questo è!".

In realtà, a parte la comprensibile delusione del genitore, il piantone ha semplicemente applicato la procedura. Commissariati di polizia e caserme dei carabinieri hanno orari ben precisi in cui è possibile sporgere denuncia. Perché questa venga raccolta in tempo reale, 24 ore su 24, è necessario chiamare il 112.

Appreso, purtroppo sulla loro pelle, come conviene comportarsi in questi casi, padre e figlio si recheranno probabilmente oggi a sporgere denuncia, dando così il via alle indagini, che, se avviate nell'immediatezza dei fatti, sarebbero forse state più semplici.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Mio figlio è stato rapinato". Il piantone: "Uffici chiusi, torni domani"

GenovaToday è in caricamento