menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Centinaia di lettere mai consegnate e nascoste in casa dell’ex compagna: denunciato portalettere

A trovare il sacco contenente la posta, nascosto in cima a un armadio, è stata proprio la donna, impegnata nelle pulizie di casa

Settimane, mesi di corrispondenza mai consegnata, riposte in due sacchi e nascosta in cima all’armadio nell’appartamento che condivideva nella compagna. Che l’ha trovata e l’ha consegnata alla polizia, che ha proceduto a denunciare un portalettere genovese di 41 anni.

I fatti risalgono allo scorso febbraio: impegnata nei lavori per l’imminente trasloco, una donna residente Sestri Ponente ha notato un sacco spuntare dalla cima dell’armadio. Incuriosita lo ha recuperato, notandone un altro vicino, e li ha aperti: all'interno ha trovato circa 800 fra lettere e raccomandate destinate a uffici pubblici e privati, tutte riportanti il timbro di una ditta che si occupa di spedizioni, la stessa presso cui lavorava l'ex compagno.

Proprio alla luce del lavoro dell’ex compagno - da cui è separata ormai da due anni - ha quindi deciso di chiedere chiarimenti alle autorità, e ha consegnato il sacco e il suo contenuto ai poliziotti del Commissariato di Sestri.

Gli agenti hanno subito avviato gli accertamenti, scoprendo che l’uomo, invece di consegnare le buste, le aveva contrassegnate con la dicitura “consegnata” utilizzando il palmare della ditta e le aveva poi nascoste dentro i sacchi. Lo scorso 5 marzo lo hanno quindi denunciato: l’uomo deve rispondere ora di violazione e sottrazione di corrispondenza, reato punibile con la reclusione fino a un anno o con la multa da trenta euro a cinquecentosedici euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, Toti: «Riaperture dal 20 aprile, ci sono le condizioni»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento