menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ristampava telai di moto rubate, nei guai meccanico di Sestri

Un 39enne è stato denunciato insieme a un 29enne per il reato di riciclaggio di motoveicoli. Sequestrati numerosi caschi rubati, telai contraffatti e motori privi di numero identificativo

Lo scorso ottobre è stato ritrovato un motoveicolo rubato, riconosciuto dal proprietario grazie ad alcune finiture personalizzate, ma la cui targa e telaio erano diversi dall'originale. Il telaio, in particolare, corrispondeva a un'altra moto della quale il proprietario, il 29enne genovese in seguito indagato, aveva denunciato prima lo smarrimento della targa e poi, a distanza di giorni, il furto del mezzo stesso.

L'indagine che ne è scaturita, grazie a una sapiente raccolta di informazioni, anche attraverso i social network e i siti di compravendita online, nonché a una profonda conoscenza della microcriminalità del quartiere, ha consentito ai poliziotti del commissariato Sestri Ponente di individuare un meccanico di 39 anni, che aveva procurato al 29enne, per soli 50 euro, il telaio di una moto, di cui poi è stato simulato il furto, al solo scopo di utilizzarne i documenti per ripunzonare la moto realmente rubata e ritrovata lo scorso ottobre.

La perquisizione nel garage del meccanico ha permesso il sequestro di numerosi caschi rubati, telai contraffatti, motori privi di numero identificativo o con numeri contraffatti, nonché tutto il necessario per la punzonatura.

I due italiani di 29 e 39 anni resisi responsabili, in concorso, del riciclaggio di veicoli e motoveicoli, sono stati denunciati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento