menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sestri Ponente, manifestazione di Legambiente contro i tir

L'appuntamento è all'incrocio tra via Borzoli e via Giotto, dove lo scorso dicembre aveva perso la vita il 18enne Alessandro Fontana: «Vogliamo riposte, la vita non si baratta»

«Riprendiamoci i quartieri»: questo il grido con cui i residenti di Sestri Ponente, Borzoli e Fegino, ormai da anni costretti a convivere con il traffico dei mezzi pesanti in mezzo a case e scuole, scendono nuovamente in piazza per chiedere provvedimenti in merito alla sicurezza stradale.

L’appuntamento è per le 17 di oggi all’angolo tra via Giotto e via Borzoli, lo stesso incrocio dove lo scorso 2 dicembre ha perso la vita il 18enne Alessandro Fontana, lo studente del Calvino travolto da un tir mentre stava andando a riprendere lo scooter, parcheggiato nei posteggi degli scooter, oggi chiusi, per tornare a casa da scuola. Da lì il corteo si dirigerà verso Fegino, arrivando sino a via Ferri.

La manifestazione, l’ultima di una lunga serie cui i cittadini hanno partecipato nei quasi quattro mesi trascorsi dalla morte di Alessandro, è organizzata da Legambiente, che ha invitato i residenti a partecipare numerosi: «Vogliamo risposte, sapere perché il problema del traffico non è ancora stato risolto - si legge sul volantino della mobilitazione - La vita e la salute non si barattano con niente».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Si presenta di notte all'hub per il vaccino, ma trova chiuso

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento