Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca Sestri Ponente / Piazza Giovanni Tarello

Coltiva marijuana e chiede agli agenti di farla sparire per paura della mamma

Si è sentito male ma poi si rifiutava di salire su un'ambulanza. Poi il 27enne si è rivolto agli agenti chiedendo loro di far sparire le piantine che aveva in casa in quanto non voleva che sua madre lo scoprisse

Gli agenti di una volante dell'ufficio prevenzione generale sono intervenuti ieri pomeriggio poco prima delle 16 in piazza Tarello a Sestri Ponente in ausilio dei militi del 118, che stavano cercando di convincere un genovese di 27 anni, in stato di forte agitazione e con difficoltà respiratorie, a salire sull'ambulanza per essere accompagnato in ospedale.

Nel corso dell'intervento, prima di lasciarsi convincere ad accettare le cure ospedaliere, il 27enne si è rivolto agli agenti chiedendo loro di far sparire le piantine che aveva in casa in quanto, essendo un coltivatore e spacciatore di marijuana, non voleva che sua madre lo scoprisse.

Gli agenti hanno dunque esaudito la richiesta del ragazzo eseguendo presso la sua abitazione una perquisizione durante la quale hanno rinvenuto alcuni vasi contenenti argilla e piante, un sistema di bocchette di areazione e aspirazione collegate ad un termostato, una lampada a led, l'occorrente per consumare droghe leggere e un manuale per l'assemblaggio dell'attrezzatura sopra indicata.

Tutto il materiale rinvenuto è stato sequestrato, in particolare il contenuto dei vasi verrà sottoposto ad analisi botaniche. Nei confronti del 27enne, attualmente ricoverato in ospedale, scatterà una denuncia per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coltiva marijuana e chiede agli agenti di farla sparire per paura della mamma

GenovaToday è in caricamento