menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sestri Ponente: arrestato spacciatore soprannominato Tyson

Gli agenti lo hanno sorpreso mentre si allontanava tra la boscaglia di via Pastore, dove da qualche tempo nascondeva la droga. Fra le piante un barattolo con dentro un etto di cocaina accanto a un bilancino

Per la sua costituzione fisica e il carattere deciso nell’ambiente dello spaccio genovese è soprannominato Tyson. Ieri, martedì 1 maggio 2012, gli uomini del commissariato Sestri Ponente lo hanno tratto in arresto con l’ausilio di una volante della questura, mentre si stava allontanando tra la boscaglia di via Pastore, dove da qualche tempo nascondeva della droga, per poi rivenderla nella delegazione.

Nella realtà di tutti i giorni lo spacciatore è un cittadino marocchino di 50 anni, pluripregiudicato, fisicamente prestante, tanto che per arrivare agli nascondigli scelti dall’uomo, gli agenti hanno dovuto letteralmente saltare un muraglione e addentrarsi nella vegetazione scoscesa. Una volta appostati, i poliziotti hanno osservato il Tyson casereccio raggiungere il luogo impervio con agilità e sveltezza non comuni.

Doti che però non sono servite al delinquente a scappare, poiché gli operatori, giocando d’astuzia, lo hanno circondato, arrestandolo. Tra le piante, sotto terra, gli investigatori hanno rinvenuto un barattolo con tappo metallico sigillato da nastro adesivo contenente gr. 93,51 di cocaina, infilata dentro ad un calzino e circondata da chicchi di riso sciolto. Vicino alla droga un altro contenitore, di plastica dura, con dentro un bilancino di precisione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento