rotate-mobile
Cronaca

“Mio figlio mi picchia”, anziana chiede aiuto e i poliziotti trovano una coltivazione di marijuana

La donna ha chiamato il 112 denunciando di essere stata presa a calci e pugni e di essersi chiusa in camera. Gli agenti nell’appartamento hanno trovato sei piante

Un intervento per violenza domestica si è concluso con una denuncia per droga ai danni di un 42enne genovese, che in casa aveva sei piante di marijuana.

I poliziotti delle volanti sono intervenuta in un appartamento di Sestri Ponente lunedì mattina, dopo che un’anziana donna ha chiesto aiuto denunciando al 112 di essere stata presa a calci e pugni in testa dal figlio e di essersi chiusa in camera per la paura.

Arrivati sul posto gli agenti hanno suonato al campanello senza ottenere risposta e hanno dovuto chiamare i vigili del fuoco per entrare. Una volta dentro si è palesato il 42enne che, mostrandosi sorpreso, ha detto di non aver sentito nulla perché addormentato e ha negato di avere picchiato la madre. La donna ha invece confermato la richiesta di aiuto, rifiutando però di essere portata in ospedale e di fare denuncia.

I poliziotti hanno avviato le pratiche per il protocollo Eva - la procedura da adottare in caso di violenza domestica - ma durante la compilazione dei moduli hanno notato una porta chiusa che custodiva due serre con sistema di illuminazione, ventilazione ed essiccazione, una delle quali conteneva 6 piante di marjuana alte circa 90 cm. Durante un controllo più accurato dell’abitazione sono stati trovati anche 6 barattoli contenenti 128 g della stessa sostanza essiccata. Tutto il materiale rinvenuto è stato sequestrato, il 42enne è stato denunciato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Mio figlio mi picchia”, anziana chiede aiuto e i poliziotti trovano una coltivazione di marijuana

GenovaToday è in caricamento