menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sestri Ponente: pizzicati con la 'maria' in piazza Baracca

Nel corso di un controllo straordinario del territorio nel quartiere di Sestri Ponente, due giovani sono stati trovati in possesso di alcuni grammi di marijuana e per questo denunciati

Nel pomeriggio di ieri personale del commissariato Sestri Ponente ha coordinato un servizio straordinario di controllo del territorio, avvalendosi di equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Liguria.

Una delle pattuglie, transitando in piazza Baracca, ha notato due individui provenienti da via Sestri che, alla vista dell'autovettura di servizio, hanno improvvisamente cambiato direzione, allontanandosi per eludere un eventuale controllo.

Quando si sono resi conto che i poliziotti si stavano avvicinando per controllarli, uno dei due si è chinato e ha gettato qualcosa sotto un'auto in sosta. Gli operatori, accortisi del gesto, hanno recuperato l’oggetto, che è risultato essere un involucro in cellophane contenente 7,08 grammi di marijuana.

Gli agenti hanno identificato i soggetti, due albanesi di 22 e 27 anni, entrambi con precedenti di polizia. Accompagnati negli uffici del commissariato, sono stati sottoposti a perquisizione personale, senza rinvenire altro stupefacente.

Gli operatori hanno pertanto deciso di estendere il controllo alle abitazioni dei due ma, mentre il 27enne è risultato senza una fissa dimora, il 22enne ha dichiarato di risiedere in un'abitazione di Sestri Ponente, di cui ha mostrato le chiavi e dove ha condotto gli agenti, indicando la stanza dove era ospitato.

I poliziotti hanno tuttavia accertato che il giovane, ospitato nell'abitazione per alcuni giorni in passato da un 24enne genovese, in realtà non abitava lì, infatti le chiavi in suo possesso non aprivano le serrature della porta.

Nell'appartamento gli agenti hanno comunque rinvenuto e sequestrato, a carico del genovese, una banconota da 50 euro falsa e una busta contenente 0,46 grammi di semi di marijuana. Al termine degli accertamenti i due albanesi sono stati denunciati in concorso per la detenzione ai fini dello spaccio di sostanza stupefacente e il 22enne anche per il reato di false dichiarazioni su qualità personali.

Il genovese a sua volta è stato denunciato per il reato di spendita e introduzione nello Stato di monete falsificate e segnalato al prefetto quale assuntore di sostanze stupefacenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Costume e società

    Il poeta Guido Gozzano e quelle mangiate alla "Marinetta" di Genova

  • Costume e società

    Cosa vuol dire "stanco"? Storia di un "falso amico" genovese

Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento