Barca rischia di affondare, Guardia Costiera salva nonno, papà e nipotino

Il mezzo nautico della Guardia Costiera ha fatto appena in tempo a trasbordare i tre occupanti del natante, visibilmente spaventati. Subito dopo la barca, che stava imbarcando acqua, è colata a picco

Nel primo pomeriggio, la Guardia Costiera ha salvato tre persone, nonno, padre e nipotino, a seguito del naufragio della barca di 7 metri su cui stavano navigando, in prossimità del porto di Sestri Levante.

Inizialmente, la richiesta di intervento pervenuta alla sala operativa di Santa Margherita Ligure parlava di un’unità con motore in avaria. Immediatamente è stato inviato in soccorso il battello pneumatico GC160, assegnato all’Ufficio locale marittimo di Lavagna, già impegnato in attività di vigilanza balneare. Giunto sul luogo della segnalazione, il mezzo nautico della Guardia Costiera ha fatto appena in tempo a trasbordare i tre occupanti dell’unità da diporto, visibilmente spaventati. Subito dopo la barca, che stava imbarcando acqua, è colata a picco.

Una volta condotti i naufraghi nel vicino porto di Sestri Levante, sono iniziate le attività di recupero dell’imbarcazione affondata, allo scopo di rimuovere l’ostacolo sommerso e per prevenire potenziali inquinamenti, dovuti alla pur modesta quantità di carburante presente a bordo.

Le operazioni sono state svolte da operatori tecnici subacquei, che hanno applicato palloni idrostatici al natante, lo hanno portato in galleggiamento e lo hanno trainato in porto, sotto la costante supervisione dell’Ufficio locale marittimo di Sestri Levante e dei mezzi navali della Guardia costiera di Santa Margherita Ligure. L’imbarcazione è stata ormeggiata in sicurezza alle ore 17:30 circa.  Sono attualmente in corso accertamenti tecnici per individuare le cause del naufragio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Guardia Costiera ricorda che, in caso di emergenza in mare, è attivo il numero 1530 per chiedere aiuto alla sala operativa dell'ufficio più vicino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, possibile "mini lockdown" in tutta Genova: «I contagi crescono ovunque»

  • Covid, tutta Genova diventa zona "ad alta attenzione": firmata la nuova ordinanza

  • Covid, coprifuoco a Genova dalle 21 alle 6: ecco cosa si può (e non si può) fare

  • Auto pirata travolge gruppo di giovani a Quezzi, 4 feriti gravi tra cui una ragazza incinta

  • Incidente a Quezzi, arrestato il pirata della strada

  • Le bucano le gomme perché lesbica, lo sfogo dell'infermiera Camilla

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento