menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sesso in treno, denunciata ricercatrice genovese per dogging

Si chiama dogging la nuova trasgressione sessuale del momento. Si tratta di rapporti sessuali completi in spiagge, parchi, treni e piazze. Denunciata una 40enne genovese

Si chiama dogging la nuova trasgressione sessuale del momento. Due persone si danno appuntamento in qualche luogo pubblico, conoscendosi spesso e volentieri sul web, semplicemente per fare sesso, in treno, spiaggia, parchi e chi più ne ha più ne metta.

E si vede che questa nuova moda a Genova piace, visto che una ricercatrice universitaria genovese di 40 anni è stata pizzicata in un treno sulla linea Verona-Vicenza con un operaio milanese di 61 anni. All'arrivo della polizia ferroviaria i due stavano avendo un rapporto completo in un compartimento del treno, non curanti degli altri passeggeri.

Per loro è scattata la denuncia per atti osceni in luogo pubblico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

social

Arisa si sposa con Andrea Di Carlo: tutti i dettagli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento