menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incendi: ancora fiamme a Sessarego, evacuate due case. Aperta un'inchiesta

Nella notte ha ripreso a bruciare l'area boschiva fra i monti Fasce e Cordona. Avviata un'indagine per incendio boschivo doloso

Un Canadair della protezione civile, un elicottero della Regione, squadre di vigili del fuoco e forestale in azione anche questa mattina sulle alture del levante genovese dopo i roghi che ieri hanno impegnato mezzi e uomini del soccorso sia di notte sia di giorno. 

Dalle 2 di questa mattina sono tornati i volontari alle spalle di Bogliasco: oltre ai roghi da contenere e poi spegnere, si è resa necessaria l'evacuazione di due palazzine a Sessarego proprio per scongiurare situazioni ben più gravi. 

Ieri in serata le fiamme erano state spente, ma il vento caldo di questa notte ha alimentato nuovamente i focolai insieme forse a qualche piromane. Proprio all'intervento umano tra le cause stanno pensando gli inquirenti, anche perché certi incendi sono tutto tranne che casuali. Il sostituto procuratore ha aperto un fascicolo a carico di ignoti con l'ipotesi di incendio boschivo doloso: l'ipotesi più accreditata al momento è quella di un solo piromane, considerate le modalità e gli orari in cui sono divampati i roghi, a distanza di poche decine di minuti l'uno dall'altro in zone confinanti. E' come se una sola persona si fosse spostata via via che appiccava il fuoco nell'entroterra dalla Valbisagno fino al monte Fasce e a Davagna.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

A Genova c'è lo scalone a cui si ispirò Hitchcock per "Vertigo"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento