menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Servizo civile, domani conferenza con il sottosegretario Giovanardi

L'iniziativa organizzata dalla Regione Liguria, insieme al CLESC, conferenza ligure degli enti di servizio civile, dall'ANCI Liguria e dall'Unione regionale delle Province liguri,vuole sensibilizzare i giovani e le famiglie sull'importanza del servizio civile

Promuovere il servizio civile tra gli studenti minori di 18 anni facendo sperimentare percorsi di formazione alla cittadinanza attiva a partire dai banchi di scuola.

Di questo si parlerà nel corso del convegno in programma domani sabato 5 novembre dalle 9.30 alle 13 nella sala del Minor Consiglio di Palazzo Ducale a Genova.

L’iniziativa organizzata dalla Regione Liguria, insieme al CLESC, conferenza ligure degli enti di servizio civile, composta dalle principali realtà del terzo settore, dall’ANCI Liguria e dall’Unione regionale delle Province liguri, vuole sensibilizzare i giovani e le famiglie sull’importanza del servizio civile per diffondere, tra i giovani tra i 16 e 18 anni, la cultura della pace, della non violenza e della partecipazione attiva alla vita civile.

Al convegno parteciperanno il sottosegretario al servizio civile, Carlo Giovanardi, l’assessore regionale alle politiche sociali, Lorena Rambaudi, Leonzio Borea, capo ufficio nazionale del servizio civile, Mario Pollo, docente all’Università Lumsa di Roma, Giovanni Dotti, presidente di Welfare Italia, Pierluigi Consorti, direttore del centro interdisciplinare scienze per la pace dell’Università di Pisa e Paolo Bandiera, delegato della conferenza nazionale enti servizio civile.

Avviato dalla Regione Liguria nel 2006 il servizio civile regionale è un’esperienza sviluppata grazie anche al cofinanziamento dell’Unione Europea. Possono prestare servizio civile, per un massimo di 12 mesi, i giovani dai 18 ai 28 anni. In questi cinque anni sono stati coinvolti circa 2000 studenti dai 16 ai 18 anni e 120 giovani dai 18 ai 29 anni appartenenti alle fasce deboli e non cittadini italiani, ed anche 70 giovani sottoposti a misure giudiziarie.

Per quanto riguarda il servizio civile nazionale nel 2011 in Liguria sono stati coinvolti quasi 500 giovani. A chiusura del convegno lunedì 7 novembre, presso il Galata Museo del Mare a partire dalle 10, è inoltre prevista la premiazione delle scuole e degli studenti che nel 2011 hanno partecipato a bandi di servizio civile. Previsto un bonus per le 18 scuole che hanno preso parte alle iniziative, spendibile in gite, libri o attrezzature scolastiche.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Coronavirus

Coronavirus: altri 15 decessi, il più giovane aveva 61 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento