menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sequestro in famiglia, rapisce cugino e chiede riscatto alla sorella

Incredibile storia a San Fruttuoso: un minorenne con precedenti penali ha preso in ostaggio il cugino pretendendo soldi dai parenti per liberarlo, il ragazzo è stato arrestato dalla polizia

Genova - Sequestra il cugino e chiede il riscatto ai parenti. L'incredibile storia è accaduta a San Fruttuoso, in via Imperiale. Il sequestratore, pregiudicato noto alle forze dell'ordine, si era presentato in casa dei famigliari per chiedere soldi ed ospitalità non avendo un posto per dormire.

Questi, che era già avvezzo a minacciare i cugini per ottenere dei soldi,  prima cercando di impietosirli e poi con fare minaccioso era riuscito ad  entrare in casa. Quando alle ore 4.00 del mattino la vittima si era alzata per andare al lavoro il malvivente si è offerto di accompagnarlo e appena usciti di casa, lo ha minacciato estraendo un grosso coltello, impedendogli di allontanarsi sino a quando non gli avesse consegnato 700 euro. Contemporaneamente l'aggressore si è appropriato del suo cellulare inviando un sms ad un amico del malcapitato per avvisarlo del sequestro,  spaventarlo ed estorcere più celermente i soldi che la vittima affermava di non possedere.

Il cugino impaurito ha "consigliato" al sequestratore dopo alcune ore di chiedere i soldi alla sorella, con la speranza di trovare aiuto. E così è stato. La donna, ha subito telefonato al 113 dichiarando il sequestro del fratello ad opera del cugino. Immediate le ricerche di una volante dell'Ufficio Prevenzione Generale. A detta della richiedente il sequestratore si trovava in via Imperiale all’altezza del civico 15.

Giunti sul posto, gli operatori  hanno notato in un’auto due ragazzi, uno dei quali corrispondente alla descrizione fatta alla sala operativa. L’immediata identificazione degli occupanti del mezzo confermava l’identità della persona segnalata come autore del sequestro e risultava essere un italiano minorenne con numerosi precedenti di polizia. Al giovane veniva rinvenuto e sequestrato, occultato nella tasca, un coltello della lunghezza complessiva di 22 centimetri usato per minacciare il cugino, l’altro giovane che guidava l’auto di proprietà della madre, risultava incensurato e successivamente anche estraneo ai fatti.

Il malvivente minorenne è stato arrestato per sequestro di persona a scopo di estorsione, per violenza privata e porto abusivo di armi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo, parla l'esperto: «Ecco come mai stavolta il fenomeno è così intenso»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento