Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca Centro Storico / Vico delle Monachette

Centro storico, sequestrato il laboratorio del "sarto" falsario

I poliziotti del commissariato di Pré hanno colto sul fatto un 30enne che utilizzava il suo appartamento per modificare abiti da rivendere sul mercato del falso

Era specializzato in merce contraffatta, che cuciva con le sue mani in un appartamento di vico delle Monachette, nel centro storico di Genova, trasformato in laboratorio: proprio qui è stato colto sul fatto un 30enne di origini senegalesi, fermato dalla polizia mentre lavorava a una nuova partita di abiti e accessori.

L’uomo era stato più volte segnalato dai vicini di casa, preoccupati dal viavai di persone che a ogni ora del giorno e della notte gli consegnavano sacchi contenenti indumenti su cui il “sarto”, ormai noto nel business della vendita di merce contraffatta, interveniva applicando etichette e minuteria di griffe internazionali, per poi restituirla in cambio del prezzo della “riparazione”.

Nei mesi scorsi la polizia era già intervenuta sequestrando l’attrezzatura, ma il 30enne aveva continuato l’opera di contraffazione, sino a quando gli inquirenti non hanno notificato ai proprietari dell’immobile l’avviso di sequestro preventivo emesso dalla Procura di Genova, mettendo così fine all’attività del laboratorio clandestino.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centro storico, sequestrato il laboratorio del "sarto" falsario

GenovaToday è in caricamento