Cronaca

'Bombe da mortaio' e 'cipolle a mano', sequestrato un quintale di botti illegali

Tre persone arrestate, 290 scatole di articoli pirotecnici non conformi, 61 'cipolle a mano' e 'bombe da mortaio'. Questo il bilancio di un'operazione dei carabinieri della compagnia di Chiavari

I carabinieri della compagnia di Chiavari, in collaborazione con i colleghi di Sestri Levante e con gli artificieri del Nucleo Investigativo di Genova, hanno arrestato tre persone e sequestrato circa cento chilogrammi di materiale esplodente, fra cui 65 artifizi pirotecnici artigianali privi di etichettatura e molto pericolosi. Si tratta di bombe carta (o 'cipolle a mano') e bombe da mortaio (o 'colpi scuro').

Gli accertamenti sono iniziati il 9 novembre scorso quando personale del locale Nucleo Radiomobile ha arrestato a Chiavari due pregiudicati, che trasportavano analoghi articoli. I successivi accertamenti hanno consentito di individuare, negli odierni arrestati, due destinatari di quel trasporto (uno dei quali gravato da specifici precedenti di polizia).

I due sono stati colti nell'atto di cedere fuochi proibiti a una terza persona, gravata da precedenti di polizia specifici e colpita da un provvedimento di divieto di detenzione di esplosivi. Anche l'acquirente è stato arrestato e trasferito nel carcere di Marassi insieme agli altri arrestati.

Nel corso dell'operazione sono stati perquisiti, fra Genova e Castiglione Chiavarese, un veicolo, due abitazioni, un capannone e un esercizio commerciale; sono stati sequestrati altri 290 articoli pirotecnici (etichettati) detenuti illegalmente per un totale di circa cento chilogrammi di esplosivo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Bombe da mortaio' e 'cipolle a mano', sequestrato un quintale di botti illegali

GenovaToday è in caricamento