rotate-mobile
Cronaca

Processo Amiu-Switch 1988: il Tribunale assolve tutti gli imputati

È di questa mattina la sentenza del Tribunale di Genova che chiude con una raffica di assoluzioni il processo che vedeva imputati diversi dipendenti delle società Amiu e Switch 1988 S.p.A.

Il processo che vedeva imputati, tra gli altri, il presidente del consiglio d'amministrazione di Switch 1988 S.p.A Maurizio Dufour, il socio Roberto Curati oltre al dirigente Amiu Massimo Bizzi e i dipendenti Roberta Malatesta, Tonito Magnasco e Claudio Angelosanto si è chiuso con una serie di assoluzioni.

I capi di imputazione andavano dal reato di turbativa d’asta al traffico illecito di rifiuti oltre a diverse fattispecie di reato contro la Pubblica Amministrazione e aveva impegnato gli inquirenti in una lunga attività di indagine partita nel 2012 e conclusa con l’arresto degli indagati nel marzo 2016.

Dopo un lungo processo durato 4 anni oggi è arrivata la sentenza che ha assolto tutti gli imputati. Il dipendente AMIU Stefano Ionadi, anche lui indagato, aveva invece richiesto ed ottenuto il patteggiamento nel 2017 nel corso dell’udienza preliminare.

I Giudici del Tribunale di Genova hanno letto il dispositivo della sentenza dichiarando l’assoluzione, oltre che per la prescrizione di alcuni reati, anche in base agli articoli 129 e 530 c.p.p. ovvero perchè il fatto non sussiste o non costituisce reato.

Le motivazioni della sentenza saranno depositate in cancelleria dai Giudici entro 90 giorni, i legali della difesa si aspettano un provvedimento di diverse centinaia di pagine.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Processo Amiu-Switch 1988: il Tribunale assolve tutti gli imputati

GenovaToday è in caricamento