rotate-mobile
Cronaca

Al via la prima gara d'appalto per il trasferimento della scuola politecnica agli Erzelli

"Con la realizzazione della nuova sede - dice il rettore Federico Delfino - la nostra Scuola Politecnica avrà la possibilità di alzare il suo livello di impatto sul sistema internazionale della ricerca e gli studenti di Ingegneria avranno l'opportunità di vivere la didattica e l'apprendimento in un contesto di campus moderno, sostenibile e a contatto con il mondo produttivo"

Pubblicato il decreto che dà il via la gara d’appalto per il trasferimento della Scuola Politecnica dell’Università di Genova sulla collina degli Erzelli.

Nel dettaglio, la gara da oltre 9 milioni di euro riguarda l'affidamento del servizio di direzione lavori e coordinamento della sicurezza in fase di esecuzione per la realizzazione del cantiere: un atto tecnico giuridico necessario e propedeutico alla pubblicazione di tutta la documentazione di gara sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea.

“Questo atto formale costituisce il primo passo concreto per il trasferimento della Scuola Politecnica dell’Università di Genova sulla collina degli Erzelli. Da qui non si torna indietro: il nostro impegno è massimo per portare a termine l’operazione nell’ambito del progetto più ampio di sviluppo di quell’area. La nuova Scuola Politecnica sarà strettamente connessa al nuovo ospedale del ponente, il primo Istituto di Ricerca e Cura dedicato alla medicina computazionale, che costituisce il nostro progetto bandiera per il Pnrr firmato anche dal governo” è il commento del presidente della Regione Liguria Giovanni Toti.

"Esprimo grande soddisfazione per l'avvio operativo del progetto Erzelli – aggiunge il Rettore Federico Delfino - con l'indizione della prima procedura per individuare le figure responsabili del cantiere. Con la realizzazione della nuova sede, la nostra Scuola Politecnica avrà la possibilità di alzare il suo livello di impatto sul sistema internazionale della ricerca e gli studenti di Ingegneria avranno l'opportunità di vivere la didattica e l'apprendimento in un contesto di campus moderno, sostenibile e a contatto con il mondo produttivo".

Nel decreto dirigenziale viene anche dato atto che l’appalto in argomento, ovvero la direzione lavori, è coperta finanziariamente come segue:

Per il lotto A ci sono a disposizione: 477 mila euro nell'ambito delle risorse assegnate dal Comune a valere sul Patto per la città di Genova firmato con presidenza del Consiglio dei ministri nel 2016; 750 mila euro a carico di GHT spa per la quota di costo relativa al Park che GHT si è impegnata a rimborsare in base al contratto per la realizzazione del parcheggio pubblico stipulato nel 2018 con l'Università di Genova; 6 milioni e 656 euro a valere sui 30 milioni di euro (dei complessivi 150 milioni di euro, 30 milioni per ciascuno degli anni dal 2022 al 2026) per i quali la legge di Bilancio ha autorizzato la spesa per l'esercizio 2022 per gli interventi volti al trasferimento della scuola politecnica (vincolate per 656mila euro risorse dal patrimonio netto e per 6 milioni vincolate risorse già accantonate nel bilancio dell'Università di Genova);

Per il lotto B: 75 milioni di euro dalla legge Finanziaria 2007, l'Università è in possesso del titolo giuridico in forza del quale è stato iscritto a credito alla voce Contributi in conto capitale dallo Stato per edilizia universitaria l'importo dell'anticipazione che il MUR ha previsto per 15 milioni di euro; 10 milioni di euro dal Fondo strategico regionale; importo iscritto a credito alla voce Contributi in conto capitale da Regioni; 10 milioni di euro da Fondi Ministero infrastrutture e mobilità sostenibile (MIMS).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al via la prima gara d'appalto per il trasferimento della scuola politecnica agli Erzelli

GenovaToday è in caricamento