rotate-mobile
Mercoledì, 7 Dicembre 2022
Cronaca Valbisagno / Via Gelasio Adamoli

Scolmatore Bisagno: in arrivo una speciale 'talpa' dal Giappone, il cronoprogramma

Al centro del dibattito in consiglio comunale il cantiere in zona Sciorba, Piciocchi ha parlato di due anni e mezzo per concludere i lavori

Una speciale 'talpa' è in arrivo dal Giappone proprio in questi giorni per riprendere i lavori dello scolmatore del Bisagno all'altezza della Sciorba. In questa zona della Valbisagno, dopo lo stop e con questa nuova strumentazione, i tempi per la conclusione dell'opera sono stimati in due anni e mezzo da oggi.

Questo è quanto è stato comunicato in consiglio comunale dal vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici Piciocchi, dopo un'interrogazione di Claudio Villa (Pd) che chiedeva informazioni sullo stato di avanzamento dei lavori proprio all'altezza della piscina Sciorba, anche per le questioni legate alla viabilità in zona: "C'era stato - ricorda Villa - un rallentamento per la ricerca di un'attrezzatura particolare, una talpa che doveva arrivare, e poi per gli esposti che avevano fermato i lavori. Oggi vediamo che in parte alcune persone stanno già lavorando, ma sarebbe importante comprendere la tempistica e i modi in cui si intende andare avanti. Sono lavori prioritari, ma credo si debba conoscere il cronoprogramma".

Le tempistiche, ha spiegato Piciocchi, sono di due anni e mezzo a partire da oggi, con la 'talpa' arrivata dal Giappone che contribuirà a recuperare il tempo perso: "È un'opera importante ma anche invasiva come purtroppo stiamo vedendo in particolare per le interferenze di questo cantiere sulla viabilità. Sono argomenti che di recente abbiamo portato all'attenzione della Regione, ho richiesto la convocazione di un tavolo". L'appalto infatti non è in carico al Comune di Genova, bensì è assegnato alla struttura commissariale guidata dal presidente della Regione Giovanni Toti. Ma l'amministrazione ha segnalato la necessità di operare in maniera sinergica con la Regione poiché l'impatto dell'opera ricade poi sui cittadini.

Piciocchi ha proposto di parlare del tema in un'apposita commissione consiliare: è stato istituito da anni un osservatorio che conta componenti del Municipio Media Valbisagno, dei comitati del territorio e i rappresentanti di Regione e imprese. "Il cantiere ha subito un ritardo nella fase iniziale - conclude il vicesindaco - con le vicende giudiziarie che hanno portato a un'ulteriore stasi, ma una settimana fa la Regione ci ha informati che è stato rinegoziato il contratto proprio per consentire l'attivazione di questa 'talpa' particolare che mentre realizza il foro dello scolmatore riesce parallelamente a sistemare anche le finiture, consentendo di accelerare notevolmente sui tempi di lavoro. Il contratto con il fornitore è stato sottoscritto e la talpa dovrebbe arrivare in questi giorni. A oggi i tempi stimati per la conclusione dei lavori sono di due anni e mezzo a partire da oggi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scolmatore Bisagno: in arrivo una speciale 'talpa' dal Giappone, il cronoprogramma

GenovaToday è in caricamento