rotate-mobile
Cronaca Pegli

Pegli, ancora ritardi per lo scivolo di villa Doria, Aster: "Stiamo attendendo i controlli dei pezzi alla dogana"

La parte di ricambio originale dello scivolo è arrivata in nave dagli Usa

Nuova puntata per la storia dello scivolo di villa Doria, rotto da quasi un anno: all'inizio il gioco doveva essere riparato a febbraio, poi i pezzi di ricambio, come aveva informato Aster, sarebbero arrivati il 15 marzo.

Ma nulla è ancora stato fatto a causa di alcuni ritardi: la parte di ricambio originale dello scivolo infatti arriva dagli Usa, così come il gioco per intero, acquistato anni fa a seguito di gara bandita dal comune di Genova.

"La data prevista per la consegna - ha scritto Aster su Facebook - ha subito un importante slittamento, vuoi per i tempi burocratici di espletamento dell'ordine, vuoi per quelli fisiologici legati al trasporto e alla logistica". 

Nella giornata di lunedì 14 il pezzo è arrivata a Genova, via nave: "Siamo tuttora in attesa dei controlli alla dogana - precisa Aster - che si stanno protraendo oltre i tempi standard, considerata presumibilmente la situazione emergenziale in corso. Una volta concluse le operazioni di sdoganamento, sarà davvero questione di ore. Non possiamo che scusarci per il disagio occorso ai piccoli frequentatori dell’area giochi e confidiamo nel buon senso di tutti, a che il manufatto sia risparmiato da possibili future azioni vandaliche".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pegli, ancora ritardi per lo scivolo di villa Doria, Aster: "Stiamo attendendo i controlli dei pezzi alla dogana"

GenovaToday è in caricamento