menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Predoni dei telefonini, denunciati due minorenni

I due sono stati individuati in centro storico. Gli agenti li hanno visti maneggiare un telefono e hanno deciso di procedere con un controllo più approfondito

Nella mattinata di sabato 7 febbraio la polizia ha denunciato due minorenni sudamericani responsabili, in concorso tra loro, del reato di furto con strappo di un telefono cellulare ai danni di una giovane, anch'essa minorenne, in piazza della Vittoria.

L'individuazione dei responsabili del furto è stata resa possibile dall'attività investigativa avviata, immediatamente dopo la presentazione della denuncia, dal personale della sezione Criminalità Diffusa della Squadra Mobile.

Il personale operante, insospettito dal comportamento tenuto da due giovani, che stazionavano nel centro storico maneggiando un telefono cellulare - poi risultato di provenienza furtiva - li ha accompagnati in questura, in quanto sprovvisti di documenti.

Gli accertamenti svolti hanno consentito di scoprire che il telefono cellulare era provento del furto con strappo patito poco prima dalla giovane vittima che, peraltro, in sede di denuncia aveva fornito una descrizione degli autori del reato pienamente corrispondente alle caratteristiche dei soggetti fermati.

Nella medesima circostanza uno dei due minorenni è stato trovato in possesso di un altro telefono cellulare che, da accertamenti, è risultato provento di furto, commesso in danno di una giovane donna il 31 dicembre scorso. Per tale motivo è stato denunciato anche per il reato di ricettazione.

I due telefoni cellulari sono stati restituiti alle proprietarie.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caos autostrade: code anche in serata

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Costume e società

    Il poeta Guido Gozzano e quelle mangiate alla "Marinetta" di Genova

  • Costume e società

    Cosa vuol dire "stanco"? Storia di un "falso amico" genovese

Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento