rotate-mobile
Cronaca

Risse e violenza sui bus, Ugl: "Questo è il motivo del nostro sciopero, si tratta della sicurezza di tutti"

La denuncia della segreteria provinciale Ugl Fna

Episodi di violenza sempre più frequenti sugli autobus, e il 27 luglio la segreteria provinciale Ugl Autoferro ha proclamato lo stato di agitazione.

"Venerdì sera sulla linea 38 in via Buozzi, alla fermata, rissa con urla, e a un certo punto una persona a petto nudo ha lanciato una bottiglia attraverso la porta aperta per la salita. Il collega ha dovuto chiamare il 112 e ha interrotto la corsa. Sempre ieri sera intorno alle 22 sulla linea 1 rapina a bordo con spray al peperoncino. Questo è il motivo dello sciopero del 27 - incalza Roberto Piccardo, segretario Ugl Fna -. Chiediamo ai colleghi di aderire in massa al di là della sigla sindacale: qui si tratta della sicurezza di tutti. Questo è uno sciopero per scuotere chi deve garantire la sicurezza di dipendenti e utenti".

Ugl fa sapere di essere sempre in attesa di un incontro con le istituzioni che possono aiutare a risolvere il problema: "Abbiamo fatto proposte concrete e costruttive, non credo sia interesse di nessuno continuare a sottovalutare questi episodi. Sicuramente Ugl Fna non si fermerà fino a che non avrà fatto tutto il possibile per risolvere il problema".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Risse e violenza sui bus, Ugl: "Questo è il motivo del nostro sciopero, si tratta della sicurezza di tutti"

GenovaToday è in caricamento