Statali sul piede di guerra, in centinaia in corteo

I lavoratori sono scesi in piazza per protestare contro il mancato rinnovo dei contratti collettivi e i tagli a servizi e personale. Disagi al traffico

ORE 12.45: terminato lo sciopero, complice l'impegno da parte del prefetto di sensibilizzare il governo sulla situazione dei dipendenti pubblici, il presidio si è sciolto e i lavoratori hanno liberato Corvetto e largo Lanfranco

ORE 12.10: i lavoratori bloccano piazza Corvetto, che viene chiusa al traffico, al grido di «Contratto, contratto». Soddisfazione da parte dei sindacati, che parlano di un'affluenza mai registrata: «Il nostro scopo era in primis questo, la partecipazione».

ORE 11.50: il corteo dei lavoratori si dirige verso la Prefettura imboccando via Roma, chiusa al traffico. Alle 12 una delegazione dovrebbe essere ricevuta dal prefetto Fiamma Spena

ORE 11.30: Al grido di "Senza contratto non c'è innovazione", il corteo è arrivato in piazza De Ferrari. Rinnovare il contratto collettivo nazionale di lavoro, aumentare le retribuzione ferma da oltre 6 anni, sbloccare il turn over e tutelare i posti di lavoro, sono soltanto alcune delle richieste avanzate dai lavoratori

ORE 11,20: è stata chiusa via 25 Aprile, i lavoratori partono alla volta del palazzo della Regione in piazza De Ferrari; successivamente chiuderà parte di via XX Settembre e anche via Roma verrà chiusa appena i lavoratori si sposteranno verso la Prefettura.

ORE 11: sono rimaste chiuse le ZTL di via Garibaldi e via Cairoli e una delegazione di lavoratori è stata ricevuta dalla giunta.

ORE 9: Giovedì caldo per i lavoratori del pubblico impiego, che questa mattina si sono dati appuntamento in piazza Principe per uno sciopero e un corteo che attraversa il centro città per arrivare sono in Prefettura.

Oltre un centinaio i lavoratori che si sono dati appuntamento questa mattina intorno alle 9 per prendere parte alla manifestazione regionale, organizzata da Fp-Cgil, Cisl-Fp, Uil-Fpl, Uil-Pa per protestare contro il mancato rinnovo dei contratti collettivi e i tagli a servizi e personale. Il corteo è partito poco prima delle 10 da piazza Principe e si è diretto verso via Balbi, arrivando in piazza della Nunziata, da dove ha imboccato via Cairoli per dirigersi verso la sede del Comune. A Tursi una delegazione di lavoratori verrà ricevuta dai rappresentanti della giunta, poi il corteo dovrebbe proseguire verso piazza De Ferrari per un presidio davanti alla Regione e arrivare infine in Prefettura, dove alle 12 dovrebbe esserci un incontro con il prefetto Fiamma Spena.

 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Genova usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alberto Angela racconta Genova: ecco quando andrà in onda la puntata delle "Meraviglie"

  • Bar, ristorante e giardino d'inverno: tutto pronto per l'inaugurazione della nuova Scalinata Borghese

  • Il meglio del weekend a Genova: Hogwarts Express, focaccette di Crevari, teatri e tanto altro

  • Cassano torna in campo: nuova esperienza in Aics con tripletta all'esordio

  • 10 film girati a Genova, tra "cult" e pellicole meno conosciute

  • Due rapine in altrettante sere, sempre nello stesso posto

Torna su
GenovaToday è in caricamento