menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sciopero scuola: in corteo anche cinque scippatori minorenni

Cinque minorenni sono stati segnalati dalla polizia dopo aver messo a segno furti e borseggi durante il corteo, in occasione dello sciopero della scuola. I ragazzi sono stati riaffidati ai genitori

Ieri mattina la polizia ha segnalato in stato di libertà per il reato di furto aggravato cinque minorenni. I giovani, 2 marocchini, 2 italiani e un albanese di età compresa fra i 15 ed i 16 anni, hanno approfittato della manifestazione studentesca per mescolarsi fra la folla e mettere a segno almeno tre borseggi. Due telefoni cellulari e un portafoglio il bottino.

Il gruppetto è stato rintracciato da una volante in via XX Settembre grazie alla dettagliata descrizione fornita al 113 da una delle vittime, che poco prima aveva subito il furto del cellulare. La ragazza ha riferito ai poliziotti di essere stata avvicinata dal gruppetto mentre si trovava in via Roma. I cinque, approfittando di un momento di distrazione, sono riusciti a sottrarre alla ragazza il cellulare, che aveva poco prima riposto nella tasca della felpa, per poi allontanarsi in direzione di via XX Settembre.

Durante le fasi di identificazione uno dei ragazzi ha tentato di disfarsi di un telefono cellulare lasciandolo cadere all'interno dell'auto di servizio. Gli agenti lo hanno recuperato ed hanno accertato che era stato poco prima rubato in piazza de Ferrari a un'altra ragazza, che stava partecipando alla manifestazione.

La vittima, subito rintracciata, ha riferito di essersi accorta del furto e di aver notato il gruppetto dei cinque alle sue spalle; avendo il sospetto che uno di loro fosse l'autore del furto lo aveva avvicinato chiedendo la restituzione del telefono. Alla risposta negativa il fidanzato aveva fatto squillare il cellulare facendo partire la particolare suoneria impostata dalla proprietaria. I cinque erano però riusciti ad allontanarsi.

Poco dopo un altro ragazzo si è recato negli uffici delle volanti per denunciare il furto del proprio portafogli avvenuto sempre a opera dei soliti cinque che durante la manifestazione lo avevano seguito a breve distanza. Al termine della redazione degli atti, i minorenni sono stati tutti affidati ai genitori. Un telefono e il portafoglio non sono stati rinvenuti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Si presenta di notte all'hub per il vaccino, ma trova chiuso

Costume e società

Da dove deriva il nome del quartiere Marassi?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento