menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Municipale sul piede di guerra, sciopero di 24 ore il 13 maggio

La protesta è stata indetta a livello nazionale dal Csa Regioni Autonomie Locali in conseguenza alla proclamazione dello stato di agitazione, lo scorso febbraio

Polizia Municipale sul piede di guerra con uno sciopero nazionale che coinvolgerà anche Genova: il personale dei corpi di polizia Locale, Provinciale e Metropolitano incroceranno le braccia venerdì 13 maggio per l’intera giornata e per tutti i turni di servizio, con blocco dello straordinario.

Lo sciopero è stato indetto dal Csa Regioni Autonomie Locali dopo la proclamazione dello stato generale di agitazione, avvenuta lo scorso 15 febbraio, e la fumata nera arrivata al termine della conseguente riunione del tavolo convocato presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali per tentare una conciliazione durante la cosiddetta “procedura di raffreddamento”.

Tra le richieste alla base dello sciopero, un contratto di Polizia di diritto pubblico, l’inserimento nelle categorie dei lavori usuranti, il ripristino dell’equo indennizzo e il riconoscimento della copertura assicurativa, oltre alla deroga al blocco assunzioni e all’adeguamento degli organici.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, Toti: «Riaperture dal 20 aprile, ci sono le condizioni»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento