rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Cronaca

Lo sciopero dei mezzi pubblici di oggi: orari e cose da sapere

A Genova, allo sciopero di 24 ore di CubTrasporti, Confederazione Cobas, Adl e Sgb si somma quello di 4 ore di Ugl Fna: tutti gli orari della protesta e le fasce garantite. Si aggiunge anche il maltempo con la nuova allerta gialla

Lunedì difficile per chi si muove con i mezzi pubblici: oggi, lunedì 18 settembre, c'è sciopero dei trasporti e ci potrebbero essere disagi notevoli. Lo stop, che è nazionale, avrà una durata di ben 24 ore. Sono a rischio quindi bus e metro. A Genova si aggiunge pure il maltempo con una nuova allerta gialla, dunque a seconda dell'evoluzione del meteo non sono da escludere molteplici disagi per chi si deve spostare.

A proclamare lo sciopero degli autoferrotramvieri sono le sigle sindacali CubTrasporti, Confederazione Cobas, Adl e Sgb. Durante lo stop, quindi, il servizio sarà garantito esclusivamente durante le fasce di legge. Non è coinvolta solo Genova, bensì anche Roma, Milano, Napoli, Torino, Firenze, Bologna, Modena, Reggio Emilia, Piacenza, Lecce e Venezia.

Nella nostra città, poi, si aggiunge anche lo sciopero di 4 ore di Ugl Fna.

Cosa succede a Genova: fasce garantite per il trasporto urbano e provinciale

Per quanto riguarda lo sciopero di 24 ore, a Genova, il personale viaggiante si astiene dal lavoro per l'intera giornata, con il servizio garantito nelle due fasce che vanno dalle ore 6 alle 9 e dalle ore 17.30 alle 20.30. Il restante personale incrocia le braccia per l'intero turno (compreso il personale di biglietterie e servizio clienti).

Per il servizio di trasporto provinciale, il personale viaggiante si astiene dal lavoro per l'intera giornata, il servizio è garantito nelle due fasce: dalle ore 6 alle 9 e dalle ore 17 alle 20. Il personale delle biglietterie si astiene dal lavoro dalle ore 9 alle 16.30.

Infine la ferrovia Genova-Casella: il personale viaggiante e graduato incrocia le braccia per l'intera giornata, il servizio è garantito nelle due fasce: dalle ore 6.30 alle ore 9.30 e dalle ore 17.30 alle ore 20.30. Il personale della biglietteria si astiene dal lavoro per l'intero turno.

A Genova anche i lavoratori Ugl incrociano le braccia con uno sciopero di 4 ore: il personale viaggiante urbano si asterrà dal lavoro dalle 11.30 alle 15.30. Il restante personale urbano (comprese biglietterie e servizio clienti) si asterrà nelle ultime 4 ore del turno. Il servizio delle biglietterie è pertanto garantito fino alle 12.15. 

Per quanto riguarda il servizio provinciale, invece, il personale viaggiante si asterrà dalle 10.30 alle 14.30 e il personale delle biglietterie dalle 10.30 alle 14. 

Infine, per la ferrovia Genova-Casella, il personale viaggiante e graduato si asterrà dal lavoro dalle ore 11.30 alle ore 15.30. Il servizio della biglietteria è garantito fino alle ore 12.15.

In ambito urbano il servizio sarà garantito per le persone portatrici di handicap. In ambito provinciale, il servizio di trasporto sarà garantito nell’ambito dei servizi convenzionati dedicati alle persone portatrici di handicap e anziani; verranno altresì garantiti i servizi di noleggio e/o servizi aggiuntivi solo se prenotati prima della proclamazione dello sciopero stesso.

Le motivazioni dello sciopero di oggi

Le motivazioni principali poste alla base dello sciopero del 18 settembre 2023 da Faisa Confail: aumento del costo della vita in atto, perdita del potere di acquisto, la sicurezza sul lavoro, l'orario, l'organizzazione del lavoro, le condizioni di lavoro delle donne e tutte quelle tematiche che richiedono urgente e necessaria attenzione. Le motivazioni principali poste alla base dello sciopero Cobas sono: a sostegno dell'aumento salariale di 300 euro; della riduzione dell'orario di lavoro da 39 a 35 ore settimanali, a parità di salario e riduzione del periodo di guida e del nastro lavorativo per gli autisti; dell'adeguamento delle tutele sulla sicurezza e salute nei luoghi di lavoro nonché per gli utenti del servizio di tpl; per il blocco delle prìvatizzazioni e delle relative gare di appalto per il tpl.

Ugl Fna protesta contro le condizioni in cui operano i lavoratori Amt, specialmente il personale a bordo dei bus. Le richieste, nello specifico, sono: una manutenzione puntuale e costante internalizzata, il rispetto dei regolamenti di bordo, tempi di percorrenza adeguati, intensificazione delle frequenze dei mezzi nelle ore serali, specialmente nel periodo estivo, e posti guida chiusi. Tutto questo per evitare i frequenti disagi di cui Ugl è spesso testimone, tra risse, aggressioni a bordo, ritardi e altro. Senza dimenticare il funzionamento dei condizionatori a bordo, spesso rotti, la questione delle richieste per i congedi e la necessità di installare nuovi servizi igienici per i lavoratori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo sciopero dei mezzi pubblici di oggi: orari e cose da sapere

GenovaToday è in caricamento