rotate-mobile
Lunedì, 24 Giugno 2024
Cronaca

Treni, sciopero regionale degli addetti alla pulizia

La protesta riguarda il numero eccessivo di precari, la carenza di personale e, in ultimo, nove addetti a tempo determinato lasciati a casa senza un giustificato motivo

I lavoratori di Coopservice incrociano le braccia con uno sciopero indetto per domani, giovedì 7 settembre: la protesta riguarda il numero eccessivo di precari, la carenza di personale e, in ultimo, nove addetti a tempo determinato lasciati a casa senza un giustificato motivo.

Lo sciopero è proclamato da Filt Cgil, Fit Cisl, Uil Trasporti, Ugl, Fast e Orsa che spiegano: "Il contenimento dei costi prodotto da appalti assegnati da Trenitalia, nel settore della pulizia dei treni, senza il controllo della sostenibilità economica e una programmazione instabile ricade immancabilmente sul personale e sulla qualità del servizio reso. I lavoratori addetti alla pulizia dei treni del trasporto regionale scioperano per le carenze d’organico, la precarietà e una programmazione instabile, che caratterizzano l’appalto".

Tutti questi problemi ricadono inevitabilmente sulla sicurezza e sulla qualità del servizio fornito all’utenza in Liguria, regione caratterizzata da importanti flussi turistici e di pendolarismo: "Il vostro disagio oggi - continuano i sindacati - con treni più sporchi, è il disagio che vivono lavoratrici e lavoratori tutti i giorni sui posti di lavoro: vogliamo garantire treni più puliti domani".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Treni, sciopero regionale degli addetti alla pulizia

GenovaToday è in caricamento