rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Cronaca

Autostrade: sciopero domenica 3 marzo

Dopo la mobilitazione di venerdì scorso, continua la protesta dei dipendenti della società autostrada che scenderanno in sciopero domenica 3 marzo 2013

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di GenovaToday

Genova - Dopo la mobilitazione di venerdì scorso, continua la protesta dei dipendenti della società autostrade che scenderanno in sciopero domenica 3 marzo 2013. A quasi un anno dall’inizio della trattativa sulla contrattazione aziendale e dopo la sottoscrizione dell’accordo del 22 maggio 2012, Filt-Cgil Fit-Cisl Uiltrasporti Sla Cisal Ugl Trasporti hanno dovuto constatare come tutti i temi toccati dalla piattaforma di secondo livello tra i quali il premio di produttività, welfare aziendale e più in generale diversi diritti dei lavoratori, siano rimasti nodi irrisolti.

Inoltre, la recente scelta aziendale di procedere ad azioni unilaterali in tema di organizzazione del lavoro, mobilità territoriale del personale, assunzioni e altro, interrompe il modello concertativo di relazioni sindacali fin qui realizzato.

A tutto questo si aggiunge la situazione poco rassicurante sul progetto di fusione tra Gemina (holding di partecipazioni) e Atlantia (settore infrastrutture e reti per la mobilità e la comunicazione) su cui non sono state fornite rassicurazione in merito alla mancanza di un piano industriale e alla non escludibile possibilità di sovrapposizioni di funzioni tra le due società che andrebbero a fondersi in un’unica holding.

Nonostante l’impegno da parte delle organizzazioni sindacali di mantenere aperta una interlocuzione costruttiva e partecipativa di fronte alla rigidità aziendale non resta altra alternativa se non quella di chiamare i lavoratori allo sciopero per domenica 3 marzo.

A queste problematiche si aggiungono i temi legati alla sicurezza di lavoratori e utenti. Risulta alla scrivente Organizzazione sindacale che l’azienda ha intenzione di revisionare il servizio di viabilità. Questo servizio ha garantito negli anni, l’intervento tempestivo su ogni evento avvenuto in autostrada, lavorando con successo in sinergia con Polizia Stradale e con tutti i soggetti che operano in autostrada, soccorso medico, meccanico, VV.FF. ecc.

L’azienda avrebbe intenzione di pianificare interventi in situazioni se non idilliache, molto lontane dalla realtà del I° tronco, che ha competenze che vanno da Genova a Savona, da Genova a Sestri Levante, da Genova a Serravalle e da Voltri a Gravellona Toce. ASPI ha previsto lo sdoppiamento delle squadre preposte ad intervenire aumentando di fatto il numero di mezzi in azione, ma molto probabilmente portando a formare la squadra di intervento con un solo operatore con rischi in aumento per tutti, lavoratori e utenti.

L’evento da segnalare infatti può essere dietro ad ogni curva e chi deve intervenire deve avere la certezza di essere coperto alle spalle, cosa che può avvenire solo se ci sono due persone ad operare, uno che guida il furgone e segnala l’evento agli utenti e l’altro che va sul posto per dare tutte le informazioni del caso alla sala radio che poi le elabora per i soggetti di cui sopra.

Con il nuovo sistema l’operatore deve arrivare sul posto indicato - più o meno precisamente - e che con i pochi spazi a disposizione deve posizionare una leggera segnaletica, dopodiché deve portarsi sul luogo preciso dell’evento e attendere l’intervento della Polizia Stradale o dell’altro furgone: il tutto in una situazione di traffico ad alta intensità o ad alta velocità.

A nostra memoria è la prima volta nella storia di quest’azienda che si registra un atteggiamento così decisionista. I rapporti con le OO.SS. sono sempre stati costruttivi pur in presenza di accordi anche molto difficili. E’ nostro convincimento che una ripresa delle trattative con posizioni non preconcette porterebbe a dei migliori risultati senza aumentare i rischi che sono insiti in ogni tipo di lavoro, autostrade comprese.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autostrade: sciopero domenica 3 marzo

GenovaToday è in caricamento