Cronaca

Assistenza agli anziani, operatori sociosanitari in sciopero

La protesta è stata indetta a livello nazionale dai lavoratori e dalle lavoratrici di Anaste (Associazione Nazionale Strutture per la Terza Età). A Genova presidio davanti alla Prefettura lunedì 27 marzo

Sciopero nazionale dei lavoratori e le lavoratrici dell’Anaste (Associazione Nazionale Strutture per la Terza Età) lunedì 27 marzo: i dipendenti delle imprese private di assistenza residenziale agli anziani incrociano le braccia contro le proposte avanzate per il rinnovo del contratto nazionale, applicato oggi a circa 20ila addetti del comporto sociosanitario assistenziale a livello nazionale. 

A Genova, i rappresentanti di Fp Cgil Fisascat Cisl Uiltucs Uil e Uil Fpl hanno organizzato un presidio sotto la Prefettura a partire dalle 10, per chiedere un incontro con il Prefetto in cui illustrare le problematiche che coinvolgono i lavoratori e le lavoratrici che si occupano di assistenza alle perone in difficoltà.

Le categorie di Cgil, Cisl e Uil puntano il dito contro la richiesta dell’aumento dell’orario di lavoro da 38 a 40 ore settimanali, contro la riduzione, fino all'azzeramento, dei permessi retribuiti e l’azzeramento del pagamento dei primi tre giorni di malattia e contro l’aumento medio lordo di 19 euro dopo 8 anni di mancato rinnovo del contratto. 

«Proposte ben lontane dalle richieste - spiegano in una nota i sindacati - Rivendichiamo un aumento economico di 110 euro e l'adeguamento del sistema di classificazione, l'estensione delle tutele, a partire da malattia, maternità, formazione, il rafforzamento delle relazioni sindacali, al fine di valorizzare le professioni e dare il giusto riconoscimento al lavoro degli operatori tutti».

«Solo attraverso la tutela dei lavoratori è possibile migliorare la qualità del lavoro - concludono le sigle sindacali - Per queste ragioni è stato proclamato lo sciopero del 27 marzo in tutte le strutture interessate e su tutto il territorio nazionale, salvaguardando i servizi minimi essenziali all’utenza, per dire basta alla logica di fare profitto attraverso il peggioramento delle condizioni delle lavoratrici e dei lavoratori». 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assistenza agli anziani, operatori sociosanitari in sciopero

GenovaToday è in caricamento