Treni: sciopero lavoratori appalti ferroviari

Il sindacato e i lavoratori chiedono con forza l'accorpamento dei lotti, l'applicazione delle tabelle di costo nelle valutazioni per gli affidamenti delle gare, la fine dei subaffidamenti senza criteri

Venerdì 26 ottobre è in programma il terzo sciopero nazionale degli addetti degli appalti ferroviari ai servizi di pulizia, ristoro e accompagnamento notte, che si fermeranno per l'intera giornata, effettuando solo i servizi minimi previsti dalla legge 146/90. Il servizio di assistenza disabili resta garantito per intero.

«Il settore - spiegano Filt Cgil, Fit Cisl e Uil Trasporti Ugl Fast in una nota - è colpito da anni da una grave crisi economica conseguente alle scelte delle società del Gruppo Fs di frammentare oltre misura i lotti e accettare ribassi eccessivi da parte degli appaltatori. Solo in Liguria, ad esempio, per le 5 società del Gruppo Fsi (Rfi, Trenitalia; Ferservizi; Italferr, Grandistazioni) risultano operare ben 13 aziende diverse. Si determinano così sprechi e inefficienze e si rinuncia alle economie di scala possibili solo con gli accorpamenti».

«La committenza Fs - proseguono i sindacati -, di proprietà interamente pubblica, non sta dimostrando alcuna responsabilità sociale di fronte al 20% di esuberi dichiarati a livello nazionale su un totale di 10mila addetti circa, che in Liguria sono circa un centinaio su un totale di 450. Probabilmente è distratta perchè troppo impegnata ad acquisire attività in crisi sul territorio nazionale per conto del Mise».

«La fine degli ammortizzatori sociali - conclude la nota -, prevista dal jobs act per il 24 settembre scorso (quando scadevano i 36 mesi dei contratti di solidarietà), potrebbe trovare solo una parziale soluzione nella proroga di 12 mesi contenuta nel decreto fiscale, che resta però solo un panniccello caldo in quanto non costituisce una soluzione strutturale ma solo temporanea, in un settore che non vede alcuna via di uscita alla crisi».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il sindacato e i lavoratori chiedono con forza l'accorpamento dei lotti, l'applicazione delle tabelle di costo nelle valutazioni per gli affidamenti delle gare, la fine dei subaffidamenti senza criteri, l'aumento dei volumi di attività per la tutela del lavoro e per il miglioramaneto della qualità dei servizi ai viaggiatori.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Genova usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco come fare domanda per i buoni spesa

  • Coronavirus: i casi positivi sono 2.758, oltre 1.300 i ricoverati

  • Coronavirus: oltre 2.400 casi in Liguria, aumentano i guariti

  • «Pizze gratis a chi non può comprarsi da mangiare», l'iniziativa solidale della pizzeria di Struppa

  • Buoni spesa, Bucci: «A partire da mercoledì si potranno richiedere»

  • Passeggiate con i bimbi, è polemica. Il post del medico fa il giro del web: «Ecco perché è meglio di no»

Torna su
GenovaToday è in caricamento