menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ansaldo Sts non ci sta: sciopero contro le malattie brevi

Sciopero dell'Ansaldo Sts martedì 12 novembre con presidio in portineria dalle 10.00 alle 11.00 per protestare contro la decisione aziendale di applicare la normativa prevista dal contratto nazionale firmato da FIM e UILM in merito alla malattia breve

L'Ansaldo Sts incrocia nuovamente le braccia. Martedì 12 novembre sciopero con presidio in portineria dalle 10.00 alle 11.00 per protestare contro la decisione aziendale di applicare la normativa prevista dal contratto nazionale firmato da FIM e UILM in merito alla malattia breve (malattie fino a 5 giorni).

«Come è noto - informano i sindacati - al quarto evento di malattia breve in un anno viene applicata una decurtazione economica sullo stipendio che può arrivare fino al 50%. Questa norma non va applicata ai lavoratori iscritti alla fiom e ai lavoratori non iscritti. Mentre le pagine dei giornali hanno salutato come una grande svolta nelle relazioni sindacali il “protocollo per un nuovo modello di relazioni industriali” firmato da Finmeccanica e dalle segreterie nazionali di FIM, FIOM, UILM,  la direzione aziendale di Ansaldo STS, azienda  che, fino a prova contraria, fa ancora parte di Finmeccanica,  nega nei fatti lo spirito di quell’accordo, che si sforzava di normalizzare le relazioni sindacali nel gruppo dopo una stagione di tensioni tra le diverse sigle sindacali. Chiediamo all’azienda di fare un passo indietro per tornare a discutere serenamente. E’ un presupposto necessario e ineludibile per affrontare la complessa fase che si aprirà a breve in Ansaldo STS».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Coronavirus

Coronavirus: altri 15 decessi, il più giovane aveva 61 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento