menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rifiuti: lavoratori Amiu in sciopero per tre giorni

Due giorni di sciopero nazionale, lunedì 11 e martedì 12 luglio, e forse un terzo, giovedì 14 luglio, di protesta a livello locale dei lavoratori di Amiu. Si profila il rischio di spazzatura accatastata nei pressi dei cassonetti

Con due nuove giornate di sciopero, indette da Fp Cgil, Fit Cisl, UilTrasporti e Fiadel, in programma lunedì 11 e martedì 12 luglio, prosegue la mobilitazione delle lavoratrici e dei lavoratori dell'igiene ambientale per rivendicare il rinnovo del contratto nazionale di lavoro, scaduto da due anni e mezzo, e che interessa circa centomila lavoratori a livello nazionale.

«Il nostro obiettivo - dichiarano le sigle sindacali - è migliorare i turni e i pesantissimi carichi di lavoro, migliorare le regole sugli appalti e sui passaggi di gestione, ampliare le garanzie sulla salute e sulla sicurezza, evitare il potere discrezionale sui licenziamenti facili e garantire il giusto salario».

Lo sciopero nazionale sarà per due giorni consecutivi nelle intere giornate di lavoro di lunedì 11 e martedì 12 luglio 2016, per tutti i turni di lavoro con inizio nelle stesse giornate.

A Genova la protesta dei lavoratori di Amiu potrebbe proseguire anche giovedì 14 luglio, con un altro sciopero, indetto per protestare contro l'atteggiamento delle istituzioni locali, poco chiare coi lavoratori sul futuro dell'azienda, dopo le dichiarazioni a proposito della ricerca di un partner industriale.

Stasera un nuovo incontro fra le parti sulla difficile trattativa sul contratto nazionale; martedì assemblea dei lavoratori di Amiu per confrontarsi sugli ultimi sviluppi della vicenda.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, da lunedì tutta la Liguria in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento